Previsioni Meteo, FOCUS sull’ondata di caldo della prossima settimana: temperature sù di oltre 10°C

Previsioni Meteo: conferme per un significativo stravolgimento del tempo su gran parte d'Italia per la prossima settimana, con l'arrivo di un'onda calda anomala. Clima da spiaggia e tintarella su molte regioni. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Si conferma una tendenza a stravolgimento della circolazione atmosferica per il corso della prossima settimana. Da un contesto di correnti da Nord, come in questi giorni e ancora persistente fino a tutto martedì 20 ottobre e temperature sotto la media di diversi gradi, si passerebbe, e in maniera piuttosto repentina, a circolazione completamente opposta a partire da mercoledì 21 e per tutto il resto della settimana, weekend 24/25 ottobre compreso, all’insegna di correnti calde da Sud.  Il cambio drastico della circolazione sarebbe determinato da uno spostamento temporaneo dell’asse perturbato nordatlantico verso l’Ovest Europa, settore iberico portoghese, e da una veemente, corposa risposta calda subtropicale lungo l’ascendente depressionario che si avventerebbe proprio sull’Italia, specie centro meridionale. In altra sede abbiamo avuto modo di precisare anche che la risposta calda da Sud, potrebbe essere “contaminata” da umidità e vorticità provenienti dalla depressione iberica, in particolare in riferimento alle nostre aree più settentrionali dove, verso il fine settimana prossimo, potrebbero arrivare nuovamente piogge e temporali. In questa sede, però, ci soffermiamo esclusivamente sull’onda calda anomala che interesserebbe le aree centrali e soprattutto meridionali.

Come visibile dall’immagine in evidenza, il corposo promontorio anticiclonico dilagherebbe sull’Italia da mercoledì 21 e si proporrebbe con geo-potenziali davvero di tutto rispetto, fino a 585 dam su tutto il Centro Sud Italia. La pressione si manterrebbe alta anche al suolo, fino a 1024 hpa sulle aree del medio e basso Tirreno, ma diffusi 1020/1022 hpa un po’ su tutto il territorio. Naturalmente, alla struttura anticiclonica si assocerebbero isoterme eccezionalmente calde per il periodo con valori a 1500 m circa, seconda immagine interna,  sui +16°/+17°C su tutto il Sud Italia e sulle isole maggiori, +12/+14°C al Centro, fino a +8/+10°C sulle pianure del Nord.  Si tratterebbe di una anomalia di 10/12°C positivi, ossia in più rispetto alla media, sul Sud Italia, 6/8°C in più al Centro Nord. Naturalmente, la fase stagionale non permetterebbe una corrispondenza particolarmente calda alle quote più basse, dato un raffreddamento dei bassi strati oramai conclamato, tuttavia in pianura punte di temperatura sui +27/+28° potrebbero essere ricorrenti sul Sud Italia e persino qualche valore estremo verso i +29/+30°C in Sicilia. Altrove, al Centro Nord, valori possibili sui +21/+22°C e fino a +23/+24°C localmente in pianura. Insomma una settimana, la prossima, specie nella seconda parte, all’insegna di una classica ottobrata, con condizioni che sarebbero certamente da spiaggia e tintarella sulle aree meridionali, salvo gli impedimenti di forza maggiore derivanti dall’inasprirsi della pandemia. Da sottolineare, in proposito, però, che la fase via via più secca e più calda, attesa dall’inizio della terza decade del mese e per alcuni giorni a seguire, potrebbe in parte creare condizioni, almeno per qualche giorno,  meno favorevoli al contagio e anche all’aggressività del virus, perlomeno in riferimento alle aree centro meridionali del paese.

Per monitorare la situazione meteo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: