Previsioni Meteo, possibile nuova ondata di maltempo tra 4 e 5 Novembre. Le mappe

Previsioni Meteo: temporaneo cedimento dell'alta pressione per correnti più instabili sudoccidentali e tempo che peggiorerà moderatamente su diverse regioni. Ci saranno, tuttavia, ancora aree che rimarranno all'asciutto. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Appena dopo la commemorazione dei defunti, il tempo cambierà per  qualche giorno su diverse regioni.  L’artefice del cambiamento, sarà un moderato affondo instabile nordatlantico verso la Penisola Iberica, affondo che andrà a sollevare dal territorio marocchino-algerino, Gibilterra e dai settori occidentali del Mediterraneo, aria mite e umida indirizzandola verso le nostre regioni. Il fulcro depressionario, per la verità, si posizionerà piuttosto lontano dall’Italia, in prossimità del Portogallo ed Est Atlantico, tuttavia le correnti  in afflusso  lungo l’ascendente depressionario, sorvolando i nostri mari occidentali si caricheranno di ulteriore umidità, e poi,  una volta giunte sulle nostre aree settentrionali, condenseranno in forma di rovesci e qualche temporale di discreta intensità, soprattutto sui primi settori esposti che saranno quelli Liguri e dell’Alto Tirreno, anche del Centro Nord Toscana, ma diffusamente sul resto del Nord.

Infiltrazioni umide raggiungeranno progressivamente le rimanenti regioni tirreniche, anche quelle meridionali, fino alla Calabria, anche qui con nubi in aumento e piogge sparse o qualche rovescio. Tuttavia, la fenomenologia su queste regioni dovrebbe essere  mediamente meno intensa, in prevalenza debole o moderata, solo occasionalmente di consistenza più significativa, di più sulla Calabria. Abbiamo già rilevato che la regione più esposta a fenomeni più intensi sarà la Liguria, qui  già con piogge in intensificazione da lunedì 2 sera e poi martedì, via via più intense nel corso di mercoledì 4 e fino al giovedì 5 novembre, con accumuli complessivi anche intorno ai 20/30/40 mm, soprattutto in prossimità delle coste. Piogge di buona consistenza e frequenza anche sul Centro Nord della Toscana, sull’Emilia, su buona parte della Lombardia, su Est/Nordest Piemonte, localmente sull’Alto Adige e sul Friuli, su queste aree con accumuli complessivi intorno ai 5/10/15 mm, anche fino a 20-30 mm su Alta Toscana e ovest Emilia. Rovesci sull’Umbria centro-settentrionale, sul Nord Lazio, localmente su coste laziali, sul Nord Marche, per qualche fase possibili anche sui settori costieri campani e sul Sud Salernitano, ma qui di più scarsa consistenza. Sul resto del Centro, nubi irregolari più diffuse, qualche addensamento, ma scarsi fenomeni o solo occasionali piovaschi. Tempo più asciutto e anche con maggiori schiarite altrove. La redazione di MeteoWeb continuerà a seguire costantemente l’evoluzione nel medio periodo, apportando quotidiani aggiornamenti.