Coronavirus, il dramma di Barletta: “Decessi oltre il doppio dello stesso periodo del 2019, troppe salme in attesa, chiuso il cimitero”

"Si tratta di una decisione dolorosa ma necessaria. Tutto questo è davvero straziante”, ha detto il sindaco, parlando di "grave criticità"

MeteoWeb

Ieri il ministro Francesco Boccia, dopo la visita all’ospedale da campo a Barletta, aveva dichiarato che “se continua cosi’ nel cimitero non ci sara’ piu’ spazio per le tumulazioni“. E ora arrivano altre notizie a confermare la gravità della situazione nel comune pugliese. “I numeri sono preoccupanti: i decessi sono oltre il doppio dello stesso periodo del 2019“, ha detto il sindaco Cosimo Cannito.

Molte salme attendono la sepoltura al cimitero, tanto che il Comune ha deciso di chiuderlo temporaneamente. Cannito oggi ha svolto un sopralluogo, al termine del quale e’ “emersa una situazione di grave criticita‘”, si legge in una nota. Quindi e’ stata emanata un’ordinanza che dispone la chiusura del cimitero comunale al pubblico e l’immediata tumulazione delle salme, anche di pomeriggio e in tutti i giorni della settimana, compresi il sabato e la domenica, “al fine di contenere il diffondersi del contagio da Coronavirus”.

L’accesso al cimitero sara’ consentito a un numero ristretto di persone (solo familiari di primo grado) per accompagnare il feretro nel luogo di sepoltura. “Si tratta – spiega il sindaco – di una decisione dolorosa ma necessaria. Tutto questo e’ davvero straziante”.