Coronavirus, volontari svelano gli effetti collaterali del vaccino Pfizer: “è come avere i postumi di una grande sbornia”

Vaccino anti-coronavirus: i volontari che si sono sottoposti ai test dell'azienda farmaceutica Pfizer svelano gli effetti collaterali

MeteoWeb

Negli ultimi giorni si parla tanto del vaccino anti-Covid 19: sembra che la Pfizer sia pronta a distribuire il vaccino prodotto, ma intanto arrivano le prime testimonianze dei volontari che si sono sottoposti ai test.

È come avere i postumi di una grande sbornia“, hanno affermato alcuni. Diversi, infatti, sono gli effetti collaterali del vaccino contro il coronavirus, che probabilmente deve subire ancora qualche modifica e perfezionamento. I tester non sanno se gli è stata somministrata una sostanza placebo o un vero e proprio vaccino, ma c’è chi si dice certo di aver avuto un’iniezione dell’antidoto e di aver sofferto di diversi effetti collaterali.

Glenn Deshields ha spiegato di aver sentito come i postumi di una sbornia e di aver fatto un test degli anticopri che è risultato positivo. Carrie, invece, ha svelato di aver sofferto di forte mal di testa, dolori in tutto il corpo e febbre dopo la prima dose e di sintomi uguali ma più intensi dopo la seconda. Tutti i volontari, però, a prescindere dagli effetti collaterali, si sono detti felici del lavoro fatto da Pfizer e dell’imminenza di un vaccino anti-Covid.