Coronavirus, D’Incà: “Il piano Calabria è stato fatto da Cotticelli”

Il piano Covid in Calabria è stato fatto da Cotticelli, lo ha detto il ministro dei Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà nel question time

MeteoWeb

Il Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera per l’emergenza COVID-19 in Calabria “è stato adottato dalla struttura commissariale” guidata dal gen. Saverio Cotticelli, “con decreto del Commissario ad acta n. 91 del 18 giugno 2020. Il piano è stato quindi approvato dal Ministero della salute il 3 luglio 2020 e trasmesso al Commissario straordinario per l’emergenza il successivo 6 luglio”. Lo ha detto il ministro dei Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà nel question time. “Il Piano – ha aggiunto – prevede, rispetto alla dotazione iniziale di posti letto di terapia intensiva, un incremento di 134 posti letto, nel rispetto dello standard previsto dal decreto-legge n. 34 del 2020 (0,14 posti letto per 1.000 abitanti)“.

“Il monitoraggio effettuato a maggio 2020 dal Tavolo tecnico per la verifica degli adempimenti regionali (Mef-Salute)” della struttura commissariale in Calabria guidata da Saverio Cotticelli, “con riferimento all’ultimo trimestre 2019, ha presentato un disavanzo (dopo il conferimento delle coperture) pari 10 milioni di euro (con un disavanzo prima del conferimento delle coperture pari a 116,172 milioni di euro)”.