Coronavirus, svelato il piano del Governo: “Riaprire tutto all’Immacolata con cenoni e feste a Natale, per poi…”

“Il piano è riaprire tutto all'Immacolata, garantire i cenoni e le feste di Natale con severe prescrizioni, ben sapendo che non saranno rispettate"

MeteoWeb

Dopo una primavera da incubo, con gli ospedali al collasso e gli italiani in lockdown, il coronavirus è tornato con la tanto temuta seconda ondata. Dopo un’estate in cui il contagio si era ridotto notevolmente, ci ritroviamo ora colti di nuovo di sorpresa, con nuove restrizioni e l’Italia divisa in zona a seconda delle criticità. Mentre il contagio galoppa, ci chiediamo cosa ne sarà del Natale 2020, che sarà sicuramente diverso da quello a cui siamo sempre stati abituati.

Un anonimo capo di gabinetto, da decenni attivo nelle stanze del potere italiano e ben informato sulle intenzioni di chi decide le sorti del Paese, intervistato dal quotidiano Libero, ha svelato quello che potrebbe essere il piano del Governo per l’immediato futuro. E le prospettive non sono delle più rosee. “Il piano è riaprire tutto all’Immacolata, garantire lo shopping, le sciate, qualche mare esotico, i cenoni e le feste di Natale con severe prescrizioni, ben sapendo che non saranno rispettate. Così nella seconda metà di gennaio il governo potrà richiudere”, dice la fonte.

Coronavirus, “in estate abbassata la guardia, sistema di tracciamento già in tilt. Lockdown generalizzato evitato per la tenuta psicosociale degli italiani”

Coronavirus, chi prende le decisioni? “A volte il Cts, a volte il Governo. Tutta la gestione emergenziale è fondata sul segreto”