Coronavirus, le ultime notizie: oggi meno casi perchè non si fanno più tamponi, tornano a crescere i ricoveri. Brusaferro: “pandemia durerà ancora un anno e mezzo”

Coronavirus, il bollettino ufficiale appena fornito dalla protezione civile e aggiornato con i dati delle ore 16 di oggi, Lunedì 30 Novembre

MeteoWeb

I dati ufficiali e le ultime notizie sulla pandemia di Coronavirus forniti dalla protezione civile: nelle ultime 24 ore in Italia ci sono stati 672 morti, 23.004 guariti e 16.377 nuovi casi su 130.524 tamponi. Il dato dei nuovi casi di oggi è il più basso da oltre un mese, ma in realtà sono così pochi soltanto perchè è crollato enormemente il numero di tamponi, di gran lunga inferiore anche alla stessa giornata di lunedì delle settimane precedenti. Infatti oggi è risultato positivo il 12,54% dei test effettuati, in aumento rispetto ai giorni scorsi. Le Regioni con il più alto numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore sono Emilia Romagna (2.041), Veneto (2.003), Lombardia (1.929), Campania (1.626), Lazio (1.589), Piemonte (1.185), Sicilia (1.138), Puglia (1.101) e Toscana (893). Il bilancio aggiornato ad oggi in Italia è di:

  • 1.601.554 casi totali
  • 55.576 morti
  • 757.507 guariti 

I pazienti attualmente positivi al Covid-19 in Italia sono 788.471 e sono così suddivisi:

  • 32.879 (+308) ricoverati in ospedale (4,16%)
  • 3.744 (-9) ricoverati in terapia intensiva (0,47%)
  • 751.540 (-7.599) in isolamento domiciliare (95,31%)

Per la prima volta dopo quasi una settimana, tornano ad aumentare sensibilmente i ricoverati.

Coronavirus, le ultime notizie: secondo il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro la pandemia durerà ancora un anno e mezzo

Silvio BrusaferroIntanto oggi pomeriggio il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro durante un forum all’Ansa ha detto che quello causato dalla pandemia “è uno stress che non è stato puntiforme, come un terremoto o un’alluvione, è uno stress che si prolunga per oltre un anno e ci accompagnerà per un anno e mezzo circa, e stiamo mettendo in atto strategie di adattamento che lasceranno il segno in futuro, alcune probabilmente in maniera permanente“.  Anche l’influenza spagnola del 1918-1920 durò complessivamente tre anni, da gennaio 1919 a dicembre 2020, provocando nel mondo oltre 50 milioni di morti. Cifra enormemente superiore a quelli del Covid, che ad oggi dopo quasi un anno sono meno di un milione e mezzo in tutto il pianeta.

Coronavirus, i microbiologi dell’Università di Innsbruck: “struttura del SARS-CoV-2 non esclude origine in laboratorio, sembra risultato di esperimenti di mutagenesi. Non è teoria del complotto ma possibilità concreta”

Di seguito il grafico con l’andamento del dato dei nuovi contagi giornalieri nel nostro Paese dal 26 Febbraio:

La tabella con tutti i dati Regione per Regione: