Coronavirus, Valentino Rossi ancora positivo: oggi un nuovo tampone per provare a gareggiare al Gp d’Europa

Ancora un tampone positivo per Valentino Rossi: il Dottore ha ancora il coronavirus, ma spera in un risultato negativo oggi per poter partecipare al Gp d'Europa

MeteoWeb

Valentino Rossi è risultato ancora positivo al coronavirus e rischia di saltare anche il Gp d’Europa. La Yamaha ha infatti comunicato oggi il sostituto del Dottore, che sarà Garrett Gerloff, pilota americano di Superbike, ma non è ancora detta l’ultima parola per il nove volte campione del mondo.

Valetnino Rossi si sottoporrà infatti oggi ad un nuovo tampone e nel caso in cui risultasse negativo, potrà svolgere un altro test per poter partire per il Gp d’Europa. In caso contrario, invece, dovrà seguire anche questa gara dal suo divano di casa.

Il team Monster Energy Yamaha MotoGP ha designato Garrett Gerloff del GRT Yamaha WorldSBK Team come pilota di riserva per sostituire Valentino Rossi nel caso in cui l’italiano non fosse in grado di soddisfare il requisito dei due test PCR negativi necessari per poter prendere parte a questo Gran Premio d’Europa del fine settimana. Dopo i due weekend del Gran Premio ad Aragon ad ottobre, dove Maverick Viñales è stato l’unico pilota in pista del Monster Energy Yamaha MotoGP, il team è lieto di annunciare di aver aggiunto il pilota GRT Yamaha WorldSBK Garrett Gerloff alla sua potenziale formazione di piloti per il Gran Premio d’Europa”, fa sapere la Yamaha.

valentino rossi
Foto di Mirco Lazzari gp-Getty Images

“Se Rossi non fosse in grado di soddisfare il requisito di due risultati negativi ai test PCR necessari per poter prendere parte all’evento GP di questo fine settimana, l’americano sostituirà Rossi. L’ultimo test PCR di Rossi, effettuato martedì 3 novembre, è stato positivo al Covid-19. Tuttavia, oggi (mercoledì 4 novembre) l’italiano sarà sottoposto a un nuovo test. Se dovesse risultare negativo, avrà ancora abbastanza tempo per completare il secondo test PCR richiesto e volare a Valencia. Se Rossi dovesse essere ritenuto “unfit” a guidare a Valencia, Gerloff sarà supportato dal solito gruppo di lavoro del numero 46 per la sua primissima esperienza di guida a bordo di una YZR-M1?, conclude il team.