Piemonte, incendio in un impianto di rifiuti Amiat a Volpiano: “Non uscite di casa”

"A seguito di un incendio sviluppatosi in un impianto AMIAT sul territorio di Volpiano si è sollevata una colonna di fumo che si sta propagando"

MeteoWeb

Preoccupazione nel Torinese dove un incendio è divampato nel piazzale esterno dell’impianto Amiat Tbd, gruppo Iren, di Volpiano. Il rogo ha sollevato una colonna di fumo visibile anche a distanza.

Sono in corso le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco. Ad andare a fuoco sono stati alcuni rifiuti cosiddetti Raee, come tv, frigoriferi e altri elettrodomestici, che si trovavano nell’area esterna in quanto già trattati e, quindi, in uscita dall’impianto.

La situazione che più preoccupa riguarda la qualità dell’aria: a causa del vento il fumo e l’annesso odore di plastica bruciata non interessa solo Volpiano ma anche i comuni limitrofi. Stamani il sindaco di San Benigno ha avvisato i cittadini con una telefonata e pubblicato un avviso sulla pagina Fcebook del comune chiedendo a tutti di restare in casa.

“A seguito di un incendio sviluppatosi in un impianto AMIAT sul territorio di Volpiano si è sollevata una colonna di fumo che si sta propagando sul territorio di San Benigno Canavese. – si legge sulla pagina Facebook del Comune di San Benigno Canavese – Le Autorità sanitarie stanno verificando l’eventuale tossicità nell’aria, i cittadini sono invitati a rimanere nelle proprie abitazioni con porte e finestre chiuse Seguiranno ulteriori comunicazioni.”

L’Arpa e le autorità sanitarie stanno verificando l’eventuale tossicità nell’aria, ma al momento non sembrano essere stati riscontrati problemi.

AGGIORNAMENTI: Il Comune di San Benigno Canavese comunica che “l’incendio è sotto controllo e che non sono state rilevate pericolosità ambientali.”