Riconoscere il coronavirus negli asintomatici? E’ possibile tramite un’app

Scoprire se si è positivi al coronavirus con un'app sul cellulare è possibile: la fantastica scoperta dei ricercatori Massachussets Institute of Technology

MeteoWeb

Con l’arrivo delle stagioni fredde è sempre più difficile riuscire a differenziare i sintomi del coronavirus da quelli di una normale influenza, come è difficilissimo, se non impossibile, scoprire una positività al Covid-19, in caso di assenza di sintomi.

Non è  però detta l’ultima parola: i ricercatori del Massachussets Institute of Technology sono infatti riusciti a sviluppare un algoritmo che sarebbe in grado di distinguere la tosse dei positivi, ma asintomatici, al coronavirus, dalla tosse delle persone non positive al Covid-19.

Gli scienziati stanno lavorando ad un’app gratuita che potrebbe ‘scovare’ la positività solo tramite un colpo di tosse sullo smartphone. Dopo un test dell’Intelligenza Artificiale su 200 mila registrazioni, è emerso che il modello, sul quale il team del MIT aveva lavorato già prima della pandemia, per diagnosticare malattie come l’Alzheimer, può rilevare biomarcatori come la capacità polmonare, la denegerazione neuromuscolare e la forza delle corde vocali.

Foto Getty

Il modello è stato quindi applicato anche su persone affette da coronavirus e i primi risultati sono incoraggianti: è stato infatti identificato in maniera corretta il 98.5% dei colpi di tosse di persone positive al Covid. Si va, quindi, verso un nuovo scenario pazzesco, che potrebbe porre fine alle interminabili code nei laboratori per tamponi. Il modello va ancora perfezionato, ma questo nuovo sturmento potrebbe essere di fondamentale aiuto per limitare la diffusione del virus.