Strage di visoni in Danimarca: AIDAA scrive una lettera di protesta all’Ambasciatore Danese

Poche righe per protestare per la decisione che sta mettendo in atto il governo danese che dall'inizio di questo mese di novembre sta uccidendo 17 milioni di visoni

Poche righe per protestare vivamente per la decisione che sta mettendo in atto il governo danese che dall’inizio di questo mese di novembre sta uccidendo 17 milioni di visoni colpevoli a detta dello stesso governo (ma con forti perplessità della comunità scientifica mondiale a partire dalla stessa OMS) di essere contagiati da una variante mutata del covid che sarebbe responsabile anche di aver contagiato alcuni allevatori.

Nella lettera l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente protesta con l’ambasciatore danese per la decisione “unilaterale e per la inutile strage di visoni decisa senza alcun certo fondamento scientifico, del resto– scrive sempre l’associazione nella lettera inviata oggi- non è questa la prima volta che la Danimarca si macchia di atrocità dentro gli animali, per tutti basta ricordare l’orribile uccisione della giraffa Marius, uccisa davanti ai bambini nel 2011. se la civiltà si misura sull’amore per gli animali la danimarca non è certo ai primi posti di questa classifica”.