Terremoto 7.0 nel mare Egeo, sale a 93 morti il bilancio delle vittime tra Grecia e Turchia: 14enne estratta viva dalle macerie

È salito a 93 morti fra Turchia e Grecia il bilancio del terremoto registrato venerdì nell'Egeo: continua la ricerca dei dispersi

MeteoWeb

È salito a 93 morti fra Turchia e Grecia il bilancio del terremoto registrato venerdì nell’Egeo. Le autorità turche riferiscono che 220 sopravvissuti sono ancora ricoverati in ospedale, tre di loro in condizioni gravi. Oggi i soccorritori hanno estratto due bambine vive dalle macerie di edifici crollati a Smirne, in Turchia. I presenti hanno applaudito al ritrovamento, avvenuto circa 60 ore dopo la scossa, e le bambine di 14 e 3 anni sono state portate in ospedale.

Nuovo salvataggio tra le macerie in Turchia, a tre giorni dal sisma nel mar Egeo. I soccorritori, che continuano a scavare tra i detriti di alcuni degli edifici crollati, hanno tratto in salvo la 14enne Idil Sirin, secondo quanto riferisce la protezione civile (Afad) di Ankara. La sorella della ragazzina e’ invece stata ritrovata senza vita tra i detriti. Nel frattempo, sono partite diverse indagini su eventuali violazioni della normative antisismiche. Le autorità hanno già fermato 9 imprenditori responsabili delle costruzioni.