Clima: nel 2020 la prima prima “heat wave” in Antartide, caldo record e -20% ghiacci

La quantità di ghiaccio perso ogni anno in Antartide è aumentata di 6 volte dal 1979 e il 2017

MeteoWeb

Il 2020 è stato un anno critico anche per l’Antartide: le temperature record estive sono la conseguenza della prima “heat wave” (ondata di calore) mai registrata prima nel continente.
In meno di 9 giorni le temperature (+18,3°C a febbraio) hanno determinato una drammatica fusione dei ghiacci, con picchi di perdita del 20%.
La quantità di ghiaccio perso ogni anno in Antartide è aumentata di 6 volte dal 1979 e il 2017.
Il riscaldamento globale, che ha una progressione più rapida proprio nelle regioni polari, ha effetti su tutto il sistema climatico planetario: se la calotta glaciale antartica dovesse fondersi completamente, porterebbe all’innalzamento del livello degli oceani addirittura fino a 60 metri.
Bastano pochi giorni di caldo estremo perché si fonda il ghiaccio accumulato in millenni e una volta che la calotta dei ghiacci antartici avrà superato un punto di non ritorno, la fusione continuerà a discapito delle azioni correttive che l’uomo potrà mettere in piedi,” ha spiegato la ricercatrice Zoe Thomas dell’Università del Nuovo Galles del Sud.