Coronavirus, Salvini si improvvisa giornalista e intervista Bassetti. L’infettivologo: “il Natale in famiglia è sacro”

Il Natale in famiglia è sacro per Bassetti: l'infettivologo intervistato da Matteo Salvini in una diretta Instagram

MeteoWeb

Matteo Salvini ha deciso di improvvisarsi giornalista e lo ha fatto intervistando in una diretta Instagram l’infettivologo Matteo Bassetti. Il leader della Lega che nelle sue conferenze stampa risponde ai giornalisti con affermazioni del tipo “lo dico da collega, lo dico a voi cronisti che dovete poi scrivere”, si è calato del tutto nei panni di giornalista, ospitando il primario del San Marino di Genova, che spesso si è detto vicino alle posizioni della Lega.

Uno dei temi principali è stato quello del Natale durante l’emergenza coronavirus: “io il Natale lo passerò con la mia famiglia, ho perso mia mamma da poco, ma sarò con moglie e figli, sorella e suocera, quelli con cui di solito mi vedo, serve buon senso, che mi pare manchi. Per me il Natale in famiglia è sacro, sono nove mesi che i nostri anziani sono segregati, la solitudine è un problema.  Voglio dare un messaggio positivo, ma bisogna stare attenti, è probabile che a gennaio e febbraio avremo dei nuovi casi, bisogna evitare assembramenti, qualcuno si è lasciato andare, giustamente, dopo tanti mesi, ma bisogna stare attenti. La situazione è decisamente migliorata da un paio di settimane. Tante persone sono andata e a casea nel weekend e oggi“, ha affermato l’infettivologo.

Salvini ha poi un po’ di promozione, parlando del libro scritto da Bassetti: “Lei ha scritto un libro sulla pandemia, ‘Una lezione da non dimenticare’, lo andrò a comprare, in liberia, non sulla rete, perché i libri vanno comprati nelle librerie“.