Vaccino, tutti contro De Luca: “indegno abuso di potere, dovrebbe vergognarsi!”

Salvini e De Magistris si scagliano contro De Luca per aver 'rubato' un vaccino contro il SARS-CoV-2 a chi ne aveva più bisogno

MeteoWeb

Il governatore campano De Luca si è sottoposto oggi al vaccino contro il SARS-CoV-2. Un gesto fatto per dare il buon esempio, ma che non tutti hanno apprezzato. Piovono infatti critiche su De Luca, poichè le dosi arrivate al momento in Italia, 9.750, sono destinate a medici, infermieri, operatori sanitari e anziani. A puntare il dito contro il governatore campano sono stati Salvini e De Magistris. “Per esibizionismo, il governatore De Luca ha tolto il vaccino a qualcuno che ne aveva piu’ bisogno di lui. Medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine e persone fragili meritano rispetto e serieta’, non politici stile Marchese del Grillo“. ha affermato il leader della Lega, Matteo Salvini.

de magistris napoliTrovo davvero inqualificabile e indegno l’abuso di potere del presidente De Luca che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani“, ha affermato invece il sindaco di Napoli. “La salute del Presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa! Poi verrà, invece, il momento in cui tutti dovremmo vaccinarci e allora sarà giusto che tutti diano l’esempio, a cominciare da chi ricopre incarichi pubblici ed istituzionali. Ora non tutti, purtroppo, possono ancora vaccinarsi, mentre De Luca appare come un privilegiato della casta arrogante che abusa strumentalmente, a fini di propaganda, del suo ruolo istituzionale. La sua dose viene purtroppo sottratta a chi opera in prima linea e rischia la vita ogni giorno”, ha concluso De Magistris.