Dall’amore per l’Italia al coronavirus, George Clooney sincero: “ci auto danneggiamo! E’ la prima volta in 20 anni che non vengo nella mia casa sul lago di Como”

George Clooney, la nuova presidenza USA, la lontananza forzata dall'Italia ed il coronavirus: l'attore e regista a Che Tempo che Fa

MeteoWeb

George Clooney è stato ospite del programa Che Tempo che Fa: in collegamento video su Rai 3, l’attore ha presentato il film post apocalittico The Midnight Sky, di cui è regista e protagonista, che uscirà il 23 dicembre su Netflix e ha parlato col presentatore Fabio Fazio di tantissimi temi, tra cui anche il coronavirus. “Non c’e’ stato tanto bisogno di esagerare (i temi del film) basta guardarsi in giro e vediamo la direzione presa da qualche Paese, come il mio che ha deciso di ignorare la scienza, il riscaldamento globale, la pandemia, il risultato e’ che molto spesso ci auto danneggiamo. Io sono nato e cresciuto negli Usa. La generazione prima della mia, la cosiddetta Grande Generazione ha avuto migliaia di vittime. Adesso l’unica cosa che dobbiamo fare e’ metterci una mascherina e non riusciamo neanche a metterci d’accordo, quindi non siamo piu’ la Grande Generazione di una volta. Penso sia stata una cosa fomentata da espedienti politici: ad esempio, si da’ la colpa ai profughi per qualsiasi cosa, dal punto di vista dell’economia si fomenta l’idea che ci sono degli untori“, ha raccontato l’attore.

Siamo davanti a un momento molto pericoloso nel mondo, ma sono anche molto ottimista: guarda il vaccino che sta arrivando, non vedo l’ora che si possa ovviare ad alcuni errori che abbiamo fatto“, ha aggiunto Clooney prima di aprire una parentesi su Trump, ex presidente USA: “Lo conoscevo da quando era solo Donald Trump, avevo anche il suo numero di telefono, era un tipaccio alla ricerca di ragazze con cui divertirsi. Non credo gli piaccia molto l’idea di passare da Presidente a cacciatore di ragazze, pare che non se ne voglia andare. Ci sono buone notizie pero’: e’ la presidenza che ti guida, non tu che guidi la presidenza. C’e’ un nuovo capitolo da scrivere della storia del nostro Paese“.

E’ la prima volta in 20 anni che non sono riuscito a venire in Italia a casa mia sul lago di Como, mi mancano tantissimo gli italiani, voglio che lo sappiate; siamo tutti nella stessa barca, ce la faremo insieme, c’e’ una luce alla fine di questo tunnel, mettetevi la mascherina, vi prego in modo da poterci rivedere presto“, ha concluso Clooney.