Coronavirus, un’infermiera nei presepi di tutt’Italia: in distribuzione una nuova statuetta

Un'infermiera nei presepi di tutt'Italia: distribuita una statuetta da aggiungere al presepe di tutti gli italiani

MeteoWeb

Il 2020 è stato un anno difficilissimo, dove a farla da padrone è stato il coronavirus, con le sue terrbili conseguenze e con l’adattamento della popolazione mondiale, che si è dovuta adeguare, tra mascherine, gel igienizzanti, distanza interpersonale e tanto altro. Ogni giorno in tv e sul web compaiono storie di infermieri che dall’ospedale raccontano le loro testimonianze riguardanti il virus SARS-CoV-2. Sempre in prima linea, esposti a tantissimi rischi, soprattutto in questo anno caratterizzato dalla pandemia, gli infermieri adesso entrano nelle case di tutti gli italiani grazie ad una statuetta da aggiungere nel presepe. La tradizione del presepe nata nel 1223 a Greccio ad opera di San Francesco, è importantissima per le nostre comunità. Nel piccolo abbiamo voluto, a partire da quest’anno, aggiungere nuove attività, nuovi mestieri legati al vivere di tutti i giorni, per dare forza al presepe come chiave anche del futuro. Non potevamo quest’anno che partire dagli operatori del mondo della sanità e della cura. Un omaggio all’impegno straordinario e generoso di quanti, nella pandemia, difendono le nostre vite“, ha dichiarato Ermete Realacci, Presidente della Fondazione Symbola.

presepe infermieraSecondo un’indagine condotta da Ipsos per la Fondazione Symbola, oltre il 61% degli italini ritiene importante il presepe per la propria famiglia e il 64% per la propria comunità. Per questo motivo è stata messa in distribuzione in Italia una nuova statuetta che rappresneta un’infermiera. La stessa, a grandezza naturale è stata collocata davanti alla basilica del Sacro Convento di Assisi.