Forte terremoto in Sicilia, tanta paura ma nessuna richiesta di soccorso: oggi scuole chiuse a Comiso, Modica e Vittoria

Terremoto in Sicilia: non sono stati segnalati danni e non è stata ricevuta "nessuna richiesta di soccorso", lo hanno confermato i vigili del fuoco

MeteoWeb

Dopo la scossa di terremoto di ieri alle 21:27 che ha avuto come epicentro lo specchio di mare davanti a Scoglitti, località rivierasca del Vittoriese (Ragusa, Sicilia), oggi le scuole rimarranno chiuse a Comiso, Modica e Vittoria per consentire ulteriori verifiche agli edifici scolastici.
Non sono stati segnalati danni a persone o cose: non è stata ricevuta “nessuna richiesta di soccorso“, hanno confermato i vigili del fuoco. “Al momento – hanno spiegato i pompieri nella tarda serata di ieri – gli interventi riguardano perlopiù aperture di porte. Molte le persone che impaurite dalla scossa sono corse in strada… dimenticando le chiavi“.
Dopo la forte scossa in tanti hanno deciso tra le province di Ragusa e Caltanissetta di trascorrere la notte in auto.
Il terremoto è stato nettamente percepito nelle province di Ragusa, Siracusa, Catania, Caltanissetta, persino nel Palermitano e a Malta.