Vaccino anti-SARS-CoV-2, l’ironia della specializzanda Lucilla: “ho provato a spegnere la sveglia con la forza del pensiero ma il 5G non funziona”

Lucilla Crudele esilarante sui social: la specializzanda in servizio al pronto soccorso del Policlinico di Bari risponde ai no-vax dopo essersi sottoposta al vaccino anti-SARS-CoV-2

MeteoWeb

La campagna di vaccinazione contro il virus di SARS-CoV-2 è iniziata ormai da qualche giorno. Non mancano però le polemiche e gli episodi sconcertanti: nei giorni scorsi è stata infatti insultata e minacciata sui social l’infermiera prima vaccinata in Italia. I no-vax continuano a far parlare di sè, ma c’è chi con coraggio e ironia riesce a mandar loro un importante segnale, come ha fatto Lucilla Crudele. Specializzanda in servizio al pronto soccorso del Policlinico di Bari è la seconda operatrice sanitaria ad aver ricevuto il vaccino in Puglia e ha voluto mandare un importante messaggio con un post sui social con un pizzico d’ironia.

Stamattina ho provato a spegnere la sveglia con la forza del pensiero ma il 5G ancora non funziona. In compenso è completamente passato il dolore (assolutamente sopportabile) nella sede dell’inoculo (metto la foto per i diffidenti ). Dopo 48 ore senza alcun altro tipo di sintomo, penso ancora di più a quanto sono fortunata.

Per aver ricevuto il vaccino
Per essere circondata da un affetto travolgente
A vivere in un Paese in cui la vaccinazione sarà universale e gratuita (viva il SSN!)
A vivere in un’epoca in cui un atto così semplice può restituirci la libertà di viaggiare, abbracciarci, sperare nella forza della scienza“.

Con questo post sui social Lucilla ha voluto ironizzare e mandare un messaggio importante ai no vax e ai diffidenti.