Coronavirus, la proposta del membro del CIO: “priorità ad atleti per i vaccini per Tokyo 2021”

Un membro del Cio propone di dare priorità agli atleti per la vaccinazione anti-Covid per permettere di disputare le Olimpiadi di Tokyo 2021

MeteoWeb

La campagna di vaccinazione contro il coronavirus è iniziata in tutto il mondo ormai: i primi ad essersi sottoposti al vaccino sono stati medici, infermieri e personale sanitario. In attesa di poter ricevere tutti il vaccino, c’è chi avanza proposte per quanto riguarda il mondo dello sport, soprattutto per gli atleti in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2021. Dick Pound, il membro più longevo del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), ha chiesto di dare priorità agli atleti in modo da consentire ai Giochi olimpici di essere disputato quest’anno, dopo il rinvio del 2020. “In Canada, dove potremmo avere 300 o 400 atleti – per prendere 300 o 400 vaccini su diversi milioni per avere il Canada rappresentato in un evento internazionale di questa statura, carattere e livello – non penso che ce ne sarebbero una specie di protesta pubblica per questo. È una decisione che ogni paese deve prendere e ci saranno persone che dicono che stanno saltando la fila, ma penso che sia il modo più realistico per andare avanti“, ha affermato il 78enne canadese a Sky News inglese. Il presidente del Cio Thomas Bach ha chiesto che gli atleti vengano vaccinati prima dei Giochi, che inizieranno il 23 luglio, ma non ha detto che questo dovrebbe essere obbligatorio per poter competere.