SARS-CoV-2, l’incidenza aggiornata Regione per Regione: in Calabria e Toscana la situazione migliore, come funziona il parametro che farà scattare la “zona bianca”

SARS-CoV-2, tutti i dati sull'incidenza della pandemia nelle varie Regioni d'Italia

MeteoWeb

Il nuovo Dpcm varato dal Governo ha introdotto la “zona bianca” che si aggiunge a quelle già note, gialla, arancione e rossa e che potrà scattare nelle prossime settimane per le Regioni che avranno una situazione epidemiologica sotto controllo al punto da garantire le riaperture di tutte le attività e la fine del coprifuoco. La “zona bianca” scatterà automaticamente quando in una Regione l’incidenza del SARS-CoV-2 sarà, per tre settimane consecutive, di 50 casi ogni 100 mila abitanti insieme ad uno scenario di “rischio basso“. Per capire a che punto siamo e quant’è lontana (ma non per tutti) questa meta, pubblichiamo il dato dell’incidenza del Coronavirus aggiornato alla scorsa settimana secondo il documento del monitoraggio appena diffuso dall’Istituto Superiore di Sanità.

In Italia, oggi, si registra un’incidenza settimanale pari a 183,36 casi ogni 100 mila abitanti. Alcune Regioni come il Veneto, l’Emilia Romagna e il Friuli Venezia Giulia, hanno un valore particolarmente alto, ma ce ne sono altre che hanno una situazione molto più rosea e in modo particolare Calabria e Toscana, con meno di 100 casi ogni 100 mila abitanti e quindi già molto vicine al parametro della “zona bianca” che comunque non potrà scattare per nessuno prima di metà febbraio, in quanto arriverà soltanto quando in alcune Regioni ci saranno meno di 50 casi ogni 100 mila abitanti per tre settimane consecutive. Ma è probabile che già in questa settimana alcune Regioni, e in particolare la Calabria, abbiano un’incidenza così bassa alla luce del calo dei contagi in atto sul territorio calabrese.

Ecco il dato dell’incidenza Regione per Regione:

  • Veneto 365,61
  • Provincia autonoma di Bolzano 320,82
  • Emilia Romagna 284,64
  • Friuli Venezia Giulia 270,77
  • Sicilia 225,77
  • Marche 212,59
  • Puglia 202,23
  • Lazio 178,74
  • Umbria 164,49
  • Piemonte 160,99
  • Liguria 150,80
  • Basilicata 144,54
  • Abruzzo 135,32
  • Lombardia 133,30
  • Molise 125,72
  • Valle d’Aosta 125,10
  • Campania 122,51
  • Provincia autonoma di Trento 114,97
  • Sardegna 104,94
  • Calabria 96,59
  • Toscana 84,91

Con il decreto viene infatti introdotta la ‘zona bianca’, in cui le uniche restrizioni sono il distanziamento e l’uso della mascherina. Ma i parametri per entrarci – 3 settimane consecutive di incidenza di 50 casi ogni 100mila abitanti e un rischio basso – fanno si’ che ci vorranno mesi prima che una regione possa trovarcisi

SARS-CoV-2, l’indice Rt aggiornato Regione per Regione: tutti i dati che determinano i colori