Scuole chiuse in Sicilia: per ora niente di fatto, si deciderà domani. Restano valide le ordinanze dei comuni

La giunta regionale siciliana non ha ancora deciso in merito alla chiusura delle scuole: è tutto rimandato a domani, restano valide le decisioni dei comuni

MeteoWeb

Si è svolta questa sera una riunione della giunta della Regione Sicilia per decidere in merito ad un ulteriore stretta in un’ottica di riduzione dei contagi, dopo che il Cts ha proposto di far diventare la regione zona rossa, visto l’aumento del numero dei positivi al Covid. La Giunta regionale è ancora riunita per assumere decisioni in merito alle conclusioni del Comitato tecnico scientifico sull’attuale situazione pandemica in Sicilia. Il Cts avrebbe proposto l’istituzione dell’area rossa per tre settimane. “Al vaglio del governo Musumeci – si legge in una nota della Presidenza della Regione – ci sono misure restrittive che si rendono necessarie in considerazione dell’ andamento del contagio sul territorio siciliano”.

Il comitato tecnico scientifico fotografa una realta’ preoccupante perche’ e’ aumentato il numero dei contagi negli ultimi giorni. Il periodo delle festivita’ ha registrato un calo di attenzione e quindi le conseguenze si pagano adesso. Dovremo adottare misure restrittive. Correre ai ripari“, ha sottolineato il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci facendo il punto sul Covid in Sicilia durante la riunione del governo regionale. “E’ un peccato – aggiunge – perche’ di fronte alla campagna di vaccini che ci vede tra le prime regioni mobilitando centinaia di sanitari dobbiamo registrare l’impennata di contagi che rischia di mettere tutto in discussione. Serviranno provvedimenti necessari, adottati con fermezza”.

Per le scuole superiori la didattica a distanza continuerà come previsto fino al 10 gennaio, per gli altri ordini e gradi rimane vigente il provvedimento nazionale. Ma anche sul fronte della scuola domani decideremo quale sarà la misura più giusta e ragionevole”. Così il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci durante una pausa della riunione di giunta che sta analizzando la relazione del Cts, e i relativi provvedimenti da adottare, in relazione all’aumento dei contagi nell’isola. Restano valide le decisioni prese dai singoli comuni. Per approfondire:

Coronavirus, scuole chiuse a Catania e Palermo venerdì 8 e sabato 9 gennaio