Le piste del Mondiale di sci 2021 e gli sport a Cortina d’Ampezzo

La Regina delle Dolomiti quest'anno ospita tra le sue piste storiche i Mondiali di sci alpino 2021, ma Cortina d'Ampezzo ha un fitto calendario di eventi sportivi non solo sulla neve dedicati a professionisti e dilettanti

MeteoWeb

Un posto speciale nel cuore degli Italiani e di tutti gli amanti della montagna nel mondo è riservato a Cortina d’Ampezzo che quest’anno ospita i Mondiali di sci 2021.

Le straordinarie piste di Cortina che ospiteranno le gare hanno una storia lunga quasi un secolo e sebbene l’evento sportivo più atteso della stagione invernale non potrà avvenire in presenza del pubblico a causa della pandemia da Coronavirus, la località rimane uno dei punti di riferimento del turismo sportivo italiano anche grazie alle numerose iniziative di richiamo internazionale come: lo Snowkite Contest, la Winter Race con le macchine d’epoca e a settembre le importanti manifestazioni dedicate alla corsa di montagna e all’arrampicata in montagna.

Cortina e le piste dei mondiali di sci

Cortina d’Ampezzo è sede proprio in questi giorni dei Mondiali di sci alpino del 2021, che si svolgeranno tra l’8 e il 21 febbraio. Saranno due settimane di competizioni ed eventi che porteranno nell’ampezzano oltre 600 atleti da 70 nazioni differenti.
Insieme a loro, saranno presenti 6.000 persone tra addetti ai lavori, volontari, tecnici, preparatori atletici, skimen e dirigenti.

L’evento sportivo più atteso della stagione invernale si svolgerà, tuttavia, a porte chiuse, nel rispetto delle strettissime misure anti Covid-19, ma neppure questo ne fermerà la portata globale poiché si stima che coinvolgerà oltre 500 milioni di persone collegate in diretta televisiva da tutto il mondo, senza dimenticare la popolazione digitale attraverso i nuovi Media.

piste-cortina mondialiAd ospitare gli slalom maschile e femminile è la pista Druscié A. Il rifugio Col Druscié sorse nel 1937, mentre la slittovia, entrò in funzione l’anno successivo. Questa sale dritta, sul versante orientale del colle e se i campioni percorrono la “Pista ripida”, ce n’è una più abbordabile, per gli sciatori “progrediti”.
La ripida pista “A” ospitò la Coppa Cortina negli anni Cinquanta. Ai Giochi olimpici 1956 vide il trionfo di Anton Sailer, mentre negli anni Sessanta si disputarono gare internazionali Fis e nel marzo 2019 ha accolto i Campionati italiani.

Vertigine cortinaLa Vigilia di Natale del 1936 venne inaugurata la slittovia che sale dai campi da sci di Rumerlo, dove arrivavano le automobili, sino alla Capanna Tofana di Giuseppe Lancedelli. Questa percorreva il pendio Ra Pales e poi si inerpicava fra le rocce. Dismesso quell’impianto, con la costruzione della seggiovia da Piè Tofana, in vista delle Olimpiadi, oggi si utilizza il vecchio tracciato per la discesa: nasce così la Labirinti.
Si tratta di uno scivolo, diritto, ripidissimo, che quest’anno ospita lo slalom gigante maschile dei Mondiali.

L’Olympia delle Tofane nel Mondiale 2021 ospiterà la discesa libera e il Super G femminile nonché lo Slalom Gigante per entrambe le categorie; e promette emozioni certe grazie alla partenza che avviene a ben 2.320 metri e dopo 760 metri di dislivello segna l’arrivo degli atleti a 1.560 metri di altitudine.
La storia dello Sci club Cortina vide l’organizzazione nel 1954 della prima gara di velocità sulla pista della Tofana, che si stava preparando per i VII Giochi olimpici invernali del 1956. Nel 1966 la pista fu ritenuta troppo difficile e pericolosa, ma alla fine si optò per uno slalom gigante, lo stesso avvenne nel 1967.
Dopo un anno di sospensione, nel 1969 la gara di Cortina entra nel circuito di Coppa del Mondo. Più volte modificata, l’Olympia delle Tofane porta Kristian Ghedina alla sua prima vittoria in Coppa, il 3 febbraio 1990.

Rumerlo è la parte finale in cui si congiungono l’Olympia delle Tofane e la Vertigine e qui si svolgeranno in questi Mondiali di sci 2021 le gare di Parallelo sia individuale per entrambe le categorie sia le gare di Parallelo a squadre.
Partiranno dai 1.740 metri di Rumerlo, inoltre, i due slalom maschile e femminile validi per la Combinata alpina-slalom.

Vertigine-Cortina-2021Vertigine è la prima e l’ultima tra le piste della Tofana. Unisce tracciati diversi, raccordando storia ed emozioni. Da Pomedes si scendeva già negli anni ‘30, dopo la salita con le pelli o a bordo degli automezzi cingolati, lungo la strada che diverrà la Tofanina.
Oggi cambia ancora e abbraccia sinuosa tutto il fianco della Tofana. I primi test arrivano con i Campionati italiani 2019; ma la consacrazione avverrà proprio con le gare veloci degli uomini ai Mondiali 2021: la discesa libera, il Super G e la combinata alpina- Super G, che grazie a una pendenza massima del 73% porterà a raggiungere una velocità media di 95km/h e una velocità max 120km/h.

Non solo mondiali di sci: gli altri sport a Cortina

winterace cortinaDal 4 al 6 marzo la scintillante Cortina d’Ampezzo richiamerà a sé gli appassionati di motori e auto storiche per l’ottava edizione della Winter Race.
Si tratta di un’emozionante gara di auto d’epoca che saranno chiamate a rincorrersi lungo i circuiti ghiacciati e i percorsi innevati della Regina delle Dolomiti.
Il percorso è lungo 400 chilometri con due tappe diurne, 66 prove cronometrate e 6 prove di media per un totale di 72 rilevamenti, ed è riservato alle auto costruite prima del 1976.

Le auto d’epoca, inoltre, sfileranno lungo i centri delle più famose località delle Dolomiti come: Misurina, Livinallongo del Col di Lana, La Villa, Selva Valgardena, San Martino di Castrozza, San Candido e Dobbiaco, e attraverseranno i principali passi dolomitici.

cortina-snowkite-contestDal 18 al 21 marzo 2021 Cortina sarà teatro del Cortina Snowkite Contest, che prevede 4 giorni di gare e animazioni con atleti provenienti da tutto il Mondo che si incontrato sul Passo Giau.
Si tratta di una gara molto attesa che si presenta con la formula tipica delle partenze multiple su percorso misto con dislivelli, porte, passaggi obbligatori, rilevamento cronometrato e cambi di pendenza.

Tra le numerose specialità in programma vi sono: il free-style, il big air (durante il quale i partecipanti cercheranno di rimanere sospesi nell’aria il maggior tempo possibile) e la gara 4 contro 4.

Oltre alla competizione si potrà usufruire di un ricco programma di eventi organizzati dai partner della manifestazione. Tra i partner d’eccellenza la Maserati allestirà un Village, dove sarà presente l’elegante Lounge Maserati; qui verrà portata in anteprima la Maserati Levante Royale, la serie speciale che verrà prodotta in sole 100 unità e che rappresenta un omaggio in chiave contemporanea all’eredità della Casa del Tridente.

La rinomata località turistica, riserva un posto speciale anche agli sport fuori dalla stagione invernale e dal 24 al 26 settembre 2021 ospita tre importanti eventi sportivi dedicati alla corsa in montagna.

Sportiva Lavaredo Ultra TrailIl 24 settembre è la volta della Cortina Skyrace, una corsa di 20 chilometri con 1000 metri di dislivello in positivo, che parte da Corso Italia proprio nel centro di Cortina.
Il 25 settembre toccherà invece alla Cortina Trail, una gara podistica di 48 chilometri che vanta ben 2.600 metri di dislivello positivo e terrà impegnati gli atleti fino a 12 ore.
Arrivata alla sua 14° edizione è la Sportiva Lavaredo Ultra Trail; un tracciato particolarmente impegnativo tanto da essere classificato con il bollino rosso e caratterizzato da singolari terreni oltre che da insidiosi e ripidi sentieri.
Si tratta di una corsa di montagna di ben 120 chilometri da percorrere in un massimo di 30 ore e superare i 5.800 metri di dislivello.

L’ultimo giorno il 26 settembre è quello dell’UltraDolomites in cui i corridori dovranno arrivare a Cortina d’Ampezzo partendo da Sesto e superando 4.100 metri di dislivello sugli 80 chilometri del percorso previsto.

 Delicious Climbing Dolomiti

Nella zona delle Cinque Torri, a Cortina d’Ampezzo, il 25 settembre 2021 si svolgerà anche la Delicious Climbing Dolomiti.
È un evento dedicato agli amanti dell’arrampicata in montagna, sarà un contest non competitivo autocertificato per coppie (in cordata di due) a punteggio. Gli arrampicatori dovranno scegliere delle vie selezionate delle Cinque Torri, quella che viene considerata la palestra di roccia più estesa di Cortina d’Ampezzo.

Cortina d’Ampezzo: cultura e natura della Regina delle Dolomiti