SARS-CoV-2: un anno fa l’OMS dichiarava ufficialmente la “pandemia”

"Non abbiamo mai visto una pandemia di un coronavirus, questa è la prima. Ma non abbiamo mai visto nemmeno una pandemia che può, allo stesso tempo, essere controllata"

MeteoWeb

Un anno fa l’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiarava SARS-CoV-2 una pandemia globale.
Da allora, sono stati registrati oltre 118 milioni di casi e 2,6 milioni di morti in quasi 200 Paesi. A guidare la classifica sono gli Stati Uniti, con quasi 30 milioni di contagi e oltre 529mila morti.

“Non abbiamo mai visto una pandemia di un coronavirus, questa è la prima. Ma non abbiamo mai visto nemmeno una pandemia che può, allo stesso tempo, essere controllata“, sottolineava un anno fa il direttore generale dell‘Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra. “Pandemia non è una parola da usare con leggerezza o negligenza. È una parola che, se usata in modo improprio, può causare paura irragionevole o accettazione ingiustificata che la lotta è finita, portando a sofferenze e morte inutili“, affermava  Ghebreyesus. “Descrivere la situazione come una pandemia non cambia  la valutazione dell’Oms sulla minaccia rappresentata da questo Coronavirus. Non cambia ciò che l’Oms sta facendo, e non cambia ciò che i paesi dovrebbero fare“.

Qui tutti i dati da tutti i Paesi del mondo con gli aggiornamenti in tempo reale