Chi era Laura Bassi e perché Google oggi le dedica un doodle

Insegnante di fisica e filosofia, Laura Bassi è stata una delle prime donne in Europa a ricevere un dottorato di ricerca e la prima a cui è stata offerta una cattedra ufficiale in un’università europea.

MeteoWeb

Laura Maria Caterina Bassi, fisica e professoressa italiana, è stata una delle forze principali che hanno spinto in avanti il progresso scientifico. Il 17 aprile del 1732, Bassi è diventata una delle prime donne in Europa a ricevere un dottorato di ricerca e il doodle di Google di oggi è dedicato proprio a lei.

Bassi è nata nel 1711 a Bologna. Bambina prodigio, entro i 20 anni, discuteva con i più importanti accademici sulla storia della filosofia e della fisica, un raro traguardo in un periodo in cui le donne erano ampiamente escluse dall’istruzione superiore. Entro il 1732, quello di Bassi era un nome conosciuto a Bologna tanto da divenire il primo membro femminile dell’Accademia delle Scienze di Bologna, una delle istituzioni scientifiche più importanti d’Italia.

A causa della discriminazione di genere, la sua posizione all’Accademia è stata limitata, ma lei ha insistito. Bassi ha fatto apprendistato sotto eminenti professori di Bologna per imparare i calcoli e la fisica newtoniana, disciplina che ha diffuso in Italia per quasi 50 anni. Insegnante di fisica e filosofia, ha completato la sua istruzione con ricerche ed esperimenti innovativi su materia che andavano dall’elettricità all’idraulica.

Bassi ha combattuto per l’uguaglianza di genere per tutta la sua carriera, sforzi che nel 1776 sono culminati con la sua nomina a professoressa di fisica sperimentale all’Accademia delle Scienze di Bologna: Bassi è così diventata la prima donna a cui è stata offerta una cattedra ufficiale in un’università europea.