L’espulsione di massa coronale colpisce la Terra in anticipo: allerta tempesta geomagnetica, prime spettacolari aurore [FOTO]

Un’espulsione di massa coronale ha colpito il campo magnetico della Terra: l'aurora ha già fatto la sua comparsa in Canada, in arrivo anche in Scandinavia

/
MeteoWeb

Un’espulsione di massa coronale (CME) ha colpito il campo magnetico della Terra il 24 aprile alle ore 23:07UTC (l’1:07 del 25 aprile in Italia), alcune ore prima di quanto previsto. Un’improvvisa discontinuità nella velocità e densità del vento solare ha preannunciato il suo arrivo, seguito da un forte sobbalzo nei magnetometri del mondo.

Attualmente le condizioni sono favorevoli per lo sviluppo di tempeste geomagnetiche di classe G1-G2 (minore-moderata), mentre la Terra attraversa l’onda della CME. Nel caso di una tempesta geomagnetica di G1, tra gli impatti potrebbero esserci: deboli fluttuazioni nella rete elettrica, possibili effetti minori sulle operazioni dei satelliti e aurore visibili ad alte latitudini (fino agli USA settentrionali, come in Michigan e Maine). Con una tempesta geomagnetica G2, sulla Terra potrebbero essere avvertiti molti diversi impatti. I sistemi energetici ad alta latitudine potrebbero sperimentare allarmi di tensione, mentre una tempesta di lunga durata potrebbe causare danni ai trasformatori. Oltre a disturbare le comunicazioni radio sulla superficie della Terra, satelliti e veicoli potrebbero aver bisogno di azioni correttive per proteggersi dai danni dell’esplosione solare.

Intanto, l’aurora ha fatto già la sua comparsa in Canada nella notte appena trascorsa, come dimostrano le bellissime immagini da Hafford, nel provincia occidentale del Saskatchewan (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Il fenomeno dell’aurora dovrebbe intensificarsi nelle prossime ore, raggiungendo anche la Scandinavia nelle ore serali.

Espulsione di massa coronale dal sole: rilevato uno tsunami solare, allerta per tempesta geomagnetica sulla Terra