Previsioni Meteo, domani un ciclone freddo sull’Italia: sarà una domenica pienamente invernale

Previsioni meteo: arrivano nubi più diffuse e piogge più estese su diverse regioni, anche con neve a quote medie. Ecco le aree più interessate nella seconda parte del weekend

MeteoWeb

Come da previsioni meteo, l’azione instabile nordeuropea isolatasi in quota sul Centro Sud Europa già da diversi giorni, andrà concentrandosi proprio sui settori centrali del nostro bacino e a ridosso dell’Italia, nel corso di questo fine settimana e ancor più a inizio della prossima settimana. Dunque, c’è da attendersi un progressivo peggioramento del tempo,  in particolare nella seconda parte del weekend, ossia nel corso di domani, domenica 18 aprile, e soprattutto sulle aree centro-meridionali, dove le correnti instabili da Ovest, indotte dal sistema depressionaria alle quote medio-alte dell’atmosfera, apporteranno una maggiore avvezione di vorticità positiva, quindi più nubi e anche più precipitazioni. Le regioni settentrionali e dell’alto Tirreno, risulteranno meno esposte al flusso instabile occidentale, con tempo mediamente migliore, salvo addensamenti e qualche precipitazione debole, irregolare e localizzata sui settori alpini, prealpini e sull’Ovest Piemonte.

Entrando più nel dettaglio del tempo per domani, domenica 18, le previsioni meteo computano, per la mattinata, nubi più intense associate a piogge e rovesci sparsi, localmente moderati, in particolare su Lazio centro-meridionale, localmente su Ovest e Sud Campania, sulla Calabria, soprattutto tirrenica e interna, sul Nord e Est della Sicilia e diffusamente sulla Sardegna. Le nubi saranno diffuse su buona parte del territorio, ma altrove senza fenomeni degni di nota se non qualcuno debole e localizzato sulla Romagna, sul Veneto e sul Friuli-Venezia Giulia, occasionalmente sulle Prealpi lombarde. Più asciutto e anche con maggiori schiarite soleggiate sul Piemonte, sul Sud della Sicilia, localmente sulle aree ioniche e sulla Puglia.  Per il prosieguo della giornata, le previsioni meteo indicano rovesci più diffusi e intensi al Centro Sud, soprattutto tra il Lazio, l’Abruzzo, il Molise, localmente  anche il Sud dell’Umbria e poi verso la Campania, la Puglia interna, la Lucania, la Calabria e il Nord della Sicilia.

Ancora piogge e rovesci diffusi su tutta la Sardegna, irregolari sulle Prealpi centro-orientali e sui rilievi occidentali piemontesi. Continuerà un tempo migliore sul resto dei settori. Vanno computate anche locali nevicate sulle aree appenniniche intorno ai 1.200/1.300 m tra Sud Marche, Sud Umbria, Abruzzo e Est Lazio, fino al Nord Molise, a 1.300/1.500 m sull’Appennino meridionale. Possibili fiocchi a 1.200/1.300 m anche sulle Prealpi centro-orientali, a 1.400/1.500 m su quelle piemontesi. Temperature stazionarie o in lieve locale aumento. Infine, previsioni meteo per venti mediamente moderati da Nordest  sull’alto Adriatico e sul Nord Appennino, da Nord Ovest sul medio-alto Tirreno, più intensi anche forti nordoccidentali sul Mare di Sardegna e sui Canali e Mari delle isole maggiori,  moderati o temporaneamente forti occidentali e meridionali sul basso Tirreno e sullo Jonio.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: