Coronavirus: termina lo stato di allarme in Spagna, migliaia festeggiano in piazza [FOTO]

Spagna: migliaia di cittadini sono scesi in piazza per festeggiare la revoca dello stato di allarme dichiarato dal governo per l'emergenza Coronavirus

  • Foto J.M. Garcia / Ansa
    Foto J.M. Garcia / Ansa
  • Foto Luca Piergiovanni / Ansa
    Foto Luca Piergiovanni / Ansa
  • Foto Luca Piergiovanni / Ansa
    Foto Luca Piergiovanni / Ansa
  • Foto J.M. Garcia / Ansa
    Foto J.M. Garcia / Ansa
  • Foto Quique Garcia / Ansa
    Foto Quique Garcia / Ansa
  • Foto Quique Garcia / Ansa
    Foto Quique Garcia / Ansa
  • Foto Luca Piergiovanni / Ansa
    Foto Luca Piergiovanni / Ansa
  • Foto J.M. Garcia / Ansa
    Foto J.M. Garcia / Ansa
/

Migliaia di cittadini spagnoli sono scesi in piazza allo scoccare della mezzanotte, quando le autorità hanno revocato lo stato di allarme dichiarato dal governo il 14 marzo 2020 per l’emergenza Coronavirus. Feste in strada si sono registrate nella capitale Madrid, a Barcellona, ??Siviglia, Valencia e Salamanca: molti, senza mascherina e senza rispettare la distanza di sicurezza, hanno formato assembramenti e calche.
Il sindaco di Madrid José Luis Martínez-Almeida ha riferito che questa mattina, la prima senza coprifuoco, ci sono stati più di 450 interventi della polizia municipale nella capitale: migliaia di giovani erano ancora nelle strade e nelle piazze, per bere alcool e festeggiare e gli agenti non sono riusciti a rimuovere gli assembramenti a Puerta del Sol. Il primo cittadino ha definito “deplorevoli” le immagini degli assembramenti e ha avvertito che “la libertà non consiste nell’infrangere le regole“.
A Barcellona la fine delle misure restrittive introdotte per limitare i contagi è coincisa con la giornata più calda dell’anno, con i bar, le spiagge e le piazze prese d’assalto.