Caldo in Campania: corrente “a singhiozzo” nel Vesuviano, disagi per migliaia di persone

In diversi Comuni del Vesuviano, tra cui Pomigliano d'Arco, Castello di Cisterna, Casalnuovo e Acerra, l'energia elettrica arriva a singhiozzo a causa delle conseguenze del forte caldo

MeteoWeb

In questa ultima giornata di caldo folle sull’Italia, a causa dell’ondata di caldo africano che da inizio settimana arroventa l’Italia, le temperature sono state elevate anche in Campania e questo ha comportato dei problemi per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica.

In particolare, da 24 ore in diversi Comuni del Vesuviano, tra cui Pomigliano d’Arco, Castello di Cisterna, Casalnuovo e Acerra, l’energia elettrica arriva a singhiozzo. I blackout improvvisi, che interessano migliaia di persone, compromettono il funzionamento degli ascensori, mandano in tilt gli impianti di allarme e rischiano di guastare senza rimedio gli elettrodomestici, con enormi disagi per la popolazione, soprattutto per coloro che lavorano in smart working.

Questa situazione e’ causata dell’aumento delle temperature e dalla conseguente accensione dei condizionatori. Ma, segnalano gli utenti, e’ un problema che si ripresenta ogni estate da molti anni, senza che venga finalmente affrontato