Covid-19, brutte notizie dall’Inghilterra: 19 morti con variante Delta erano già vaccinati

Coronavirus, il dato dell'Inghilterra preoccupa sulla reale efficacia dei vaccini: morte negli ultimi giorni 19 persone che erano già state vaccinate contro il Covid-19, ma poi hanno contratto la variante Delta

Nella sola Inghilterra finora sono morte in totale 42 persone per la variante Delta del Covid-19 (cioè quella indiana) e di queste 12 avevano ricevuto doppia dose di vaccino da almeno 14 giorni. Quanto agli altri, 23 non erano vaccinati e 7 avevano ricevuto la prima dose da almeno 21 giorni. I dati sono pubblicati da Public Health England (Phe) citati dal Guardian, che conferma anche che il 90% dei nuovi casi in Inghilterra sia dovuto alla mutazione Delta, che mostra un tasso di diffusione più elevato del 60% in ambito familiare rispetto alla variante Alfa. Secondo lo studio della Public Health England, nel Regno Unito sono stati rilevati 42.323 casi (contro i 29.892 di una settimana fa) della variante individuata per la prima volta in India, dove rappresenta oltre il 90% dei nuovi casi.

Lo studio sta facendo discutere nel Regno Unito, dove i media lo stanno rilanciando con enfasi e la popolazione è nuovamente piombata in uno stato d’ansia e preoccupazione, in quanto questi numeri metterebbero in discussione l’effettiva validità del vaccino.

“Troppi dubbi sugli effetti collaterali a lungo termine”: la Germania blocca il vaccino Pfizer per i giovani senza patologie, “meno rischi se si contagiano”