Salento ancora assediato dagli incendi: due Vigili del Fuoco finiscono in ospedale per un rogo a Maglie

L'allarme incendi nel Salento continua da giorni: oggi due Vigili del Fuoco sono finiti in ospedale per un intervento a Maglie, con temperature percepite fino a +45°C

MeteoWeb

Oggi è stata l’ultima giornata con temperature proibitive in Puglia a causa della feroce ondata di caldo in atto sull’Italia. Oggi sono state registrate punte di +42°C nella regione e non sono mancati altri roghi dopo la lunga serie di incendi che da oltre un mese stanno flagellando campagne, uliveti, parchi e pinete.

Le temperature elevate, percepite fino a +45°C, e la durata dell’intervento per un incendio in provincia di Lecce hanno provocato un malore per due Vigili del Fuoco, in servizio presso il distaccamento di Maglie, finiti in ospedale per disidratazione. Uno e’ ricoverato all’ospedale di Scorrano, l’altro all’ospedale di Gallipoli. L’incendio che sono andati a domare insieme ad altri tre colleghi del distaccamento e quattro del comando provinciale di Lecce, si era sviluppato all’interno di una pineta di Maglie. Le fiamme dell’incendio sono avanzate rapidamente, creando danni ingenti.

L’allarme incendi nel Salento continua da giorni, con decine di migliaia di ulivi distrutti e centinaia di interventi dei Vigili del Fuoco ormai allo stremo delle forze.