Salame affettato ritirato dai supermercati per rischio chimico: contiene salmonella, non consumare il lotto contaminato

Il salame è stato richiamato per sospetta presenza di Salmonella, chi ha già acquistato il lotto interessato non deve consumare ma restituire al punto vendita per il rimborso

MeteoWeb

Il Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di richiamo per il prodotto Salame Campagnolo 150g, prodotto da Sapor di Cascina – Italia Alimentari S.p.A. per Penny Market.

Il motivo della segnalazione della segnalazione è “Richiamo per rischio microbiologico“, riferito esclusivamente al lotto di produzione n° L123,
con data di scadenza o termine minimo di conservazione: 01-08-2021. Il salame è stato richiamato per sospetta presenza di Salmonella, le cui tracce sono state riscontrate nel corso di un controllo di routine.

Tra le avvertenze si legge: “I clienti che avessero acquistato tale prodotto sono pregati di non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita per la sostituzione o rimborso entro il 06/07/2021. Precisiamo che il richiamo interessa solo il lotto/scadenza sopra indicato. Siamo spiacenti per il disagio arrecato, legato a cause non dipendenti dalla nostra volontà”.