Speranza: “Messaggio chiaro, no AstraZeneca sotto i 60 anni per prima e seconda dose. Le Regioni si allineino ai piani”

Speranza: "Abbiamo un messaggio chiaro su AstraZeneca, cioè vietare l'uso sotto i 60 anni e questo vale sia per la prima sia per la seconda dose"

MeteoWeb

Dopo la decisione da parte del Cts di non utilizzare il vaccino AstraZeneca nelle persone al di sotto dei 60 anni di età, oggi incontrando i giornalisti per fare il punto sulle vaccinazioni anti-Covid, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha ribadito quanto deciso sull’utilizzo del siero anglo-svedese: “Abbiamo un messaggio chiaro su AstraZeneca, cioe’ vietare l’uso sotto i 60 anni e questo vale sia per la prima sia per la seconda dose e per questo per la seconda dose si useranno vaccini mRNA. Questa e’ una posizione chiara, netta delle nostre autorita’ e chiediamo alle autorita’ regionali di allinearsi ai piani nelle prossime settimane”.

Vorrei riaffermare che la campagna di vaccinazione e’ l’arma che abbiamo per chiudere questa fase. Domani due terzi del paese sara’ in zona bianca e questo ci consente di guardare con fiducia e molte altre regioni potranno andare in zona bianca con questi dati. Siamo fiduciosi che il numero dei morti possa scendere e spero che il 95% degli italiani sia in zona bianca nei prossimi 7 giorni e poi tutta Italia in zona bianca. Dobbiamo lavorare perche’ il numero dei morti diventi zero, ma tutto cio’ e’ possibile grazie ai vaccini. Continuiamo a lavorare insieme in squadra”, ha aggiunto Speranza.

Vaccino AstraZeneca e richiamo con Pfizer o Moderna, Cts: “La combinazione dei sieri è sicura, dà copertura maggiore”