Covid in Italia, la Regione con meno vaccinati è anche quella con meno casi positivi: i dati

Il Covid-19 in Italia e i dati di contagi e vaccinati Regione per Regione: non sembra esserci un effetto freno dei vaccini alla nuova ondata di contagi. La Regione con meno vaccinati è anche quella con meno casi positivi e il più basso numero di ricoverati

MeteoWeb

Il Trentino Alto Adige è la Regione d’Italia con il più basso numero di vaccinati contro il Covid-19: ha completato il ciclo di vaccinazione completa soltanto il 48% della popolazione tra le province autonome di Trento e Bolzano. Eppure si tratta della Regione con il minor numero di contagi da Covid-19 nella nuova ondata provocata dalla variante Delta: appena 50 nuovi casi ogni 100 mila abitanti.

Nel Lazio, la Regione con il più alto numero di persone vaccinate (oltre il 60%), l’incidenza è invece molto più alta (67 casi ogni 100 mila abitanti). La Regione con la più alta incidenza dei contagi è la Sardegna (152 nuovi casi ogni 100 mila abitanti), che pure ha un tasso di vaccinazioni nella media nazionale (55% dell’intera popolazione vaccinata con entrambe le dosi, molto più alto del Trentino Alto Adige), mentre tra le Regioni con il più alto numero di vaccinati c’è il caso dell’Umbria (57% di popolazione che ha già completato l’intero ciclo vaccinale) che ha un’incidenza di 96 nuovi casi ogni centomila abitanti.

L’andamento dei contagi in Italia, quindi, non è legato alle vaccinazioni della popolazione. Anzi. La Regione con meno vaccinati è anche al momento quella con il più basso numero di contagiati.

Incidenza dei nuovi casi ogni 100.000 abitanti 17 agosto 2021