La Danimarca annuncia la revoca di tutte le restrizioni dal 10 settembre: “il Covid non è più una minaccia per la società”

La Danimarca sospenderà le restrizioni anti-Covid in vigore nel Paese il 10 settembre: il virus non è più considerato "una minaccia per la società"

MeteoWeb

Grazie alla significativa copertura vaccinale raggiunta (oltre il 70% della popolazione di 5,8 milioni persone), le restrizioni anti-Covid ancora in vigore in Danimarca saranno revocate a partire dal 10 settembre perché la malattia non sarà più considerata “una minaccia” per la società.
L’epidemia è sotto controllo, abbiamo tassi di vaccinazione record. Per questo, il 10 settembre, potremo abbandonare le regole speciali che abbiamo dovuto introdurre nella lotta al Covid-19,” ha dichiarato il Ministro della Sanità Magnus Heunicke. “Non siamo fuori dall’epidemia“, e il governo “non esiterà ad agire rapidamente se la pandemia metterà nuovamente a repentaglio le funzioni essenziali della società“.
A marzo 2020, la Danimarca era stato uno dei primi Paesi a istituire un regime di semi-lockdown con la chiusura di scuole e attività non essenziali. Dopo un primo allentamento delle misure poche settimane dopo, aveva nuovamente previsto restrizioni da agosto 2020 con un nuovo confinamento a Natale.
Da allora il Paese ha gradualmente riaperto.
Il 14 agosto è venuto meno l’uso della mascherina obbligatoria sui mezzi pubblici, unico luogo dove era ancora tale.
Il 10 settembre cesserà l’obbligo di esibire il green pass nei locali notturni – che riaprono il 1° settembre – e durante i grandi eventi.
Il “coronapass” non sarà più richiesto nei ristoranti, nei centri sportivi e nei parrucchieri dal 1° settembre.