La classifica dei Paesi del mondo per vaccinati: bene l’Italia, superati Israele e Regno Unito. Ma chi ha vaccinato di più ha le più grandi nuove ondate di contagi: i DATI

Covid, la classifica dei Paesi con il più alto numero di vaccinati e i dati sull'efficacia dei vaccinazioni. Gli Stati che hanno vaccinato di più non hanno assistito ad alcun miglioramento epidemiologico, anzi in alcuni casi la situazione è peggiorata: tutti i dati

MeteoWeb

Quali sono i Paesi al mondo con più vaccinati? A che punto è l’Italia? E che risultato stanno dando le vaccinazioni? I dati ufficiali pubblicati dai governi ci consentono di capire in che direzione stiamo andando, e la cosa più importante da evidenziare è che l’Italia con un ottimo 72,6% di vaccinati sull’intera popolazione (compresi quindi i bambini con meno di 12 anni, che non sono vaccinabili; tutte le percentuali di quest’articolo si riferiscono all’intera popolazione nazionale dei Paesi quindi per ogni Stato la reale percentuale dei vaccinati sui vaccinabili è sensibilmente più alta) è uno dei Paesi migliori al mondo per vaccinazioni. Tra i grandi Stati paragonabili all’Italia, soltanto Spagna (79,6%) e Francia (73,2%) hanno fatto poco meglio, mentre è indietro la Germania (65,9%), oltre a tutti gli altri Paesi democratici di ogni continente (Corea del Sud 66,2%, Giappone 63,9%, USA 62,3%, Nuova Zelanda 59,6%, Australia 54,6%). Il Continente con meno vaccinati è l’Africa, con percentuali di vaccinazione bassissime proprio nei Paesi più popolosi, ma anche Russia (31,6%), Romania (27,8%), Indonesia (26,7%), Pakistan (22,8%), Ucraina (13,7%), Bangladesh (12,6%) forniscono un dato eloquente di quanti pochi siano i vaccinati a livello internazionale rispetto all’intera popolazione.

I Paesi con il più alto numero di vaccinati sono Emirati Arabi Uniti, Portogallo, Islanda e Malta. Sono gli unici 4 a superare l’80% di vaccinati, anche se nessuno arriva al 90%. Ecco la classifica completa, aggiornata a stamattina:

  1. Emirati Arabi Uniti 89,6%
  2. Portogallo 86,9%
  3. Islanda 81,7%
  4. Malta 81,0%
  5. Spagna 79,6%
  6. Singapore 78,7%
  7. Uruguay 77,8%
  8. Danimarca 76,3%
  9. Cina 75,8%
  10. Cile 75,3%
  11. Irlanda 75,0%
  12. Canada 74,6%
  13. Francia 73,2%
  14. Belgio 73,0%
  15. Norvegia 72,7%
  16. Italia 72,6%
  17. Regno Unito 71,0%
  18. Paesi Bassi 70,0%
  19. Svezia 69,0%
  20. Israele 68,9%
  21. Brasile 66,5%
  22. Corea del Sud 66,2%
  23. Germania 65,9%
  24. Arabia Saudita 64,6%
  25. Giappone 63,9%
  26. Argentina 63,0%
  27. USA 62,3%
  28. Austria 62,0%
  29. Cuba 61,5%
  30. Turchia 60,9%
  31. Ungheria 60,6%
  32. Grecia 60,6%
  33. Ecuador 59,8%
  34. Nuova Zelanda 59,6%
  35. Svizzera 59,4%
  36. Repubblica Ceca 56,0%
  37. Australia 54,6%
  38. Marocco 53,2%
  39. Polonia 51,7%
  40. Slovenia 49,4%
  41. Colombia 47,7%
  42. Messico 46,8%
  43. Croazia 43,1%
  44. India 40,9%
  45. Tunisia 38,0%
  46. Giordania 34,9%
  47. Russia 31,6%
  48. Albania 31,0%
  49. Romania 27,8%
  50. Iran 27,0%
  51. Indonesia 26,7%
  52. Vietnam 24,4%
  53. Venezuela 23,8%
  54. Pakistan 22,8%
  55. Ucraina 13,7%
  56. Algeria 13,0%
  57. Bangladesh 12,6%
  58. Egitto 7,1%
  59. Senegal 6,9%
  60. Kenya 4,1%
  61. Ghana 2,7%
  62. Nigeria 1,9%
  63. Camerun 1,3%
  64. Madagascar 0,7%
  65. Tanzania 0,5%

In questa pagina è possibile consultare la classifica aggiornata in tempo reale.

Andiamo adesso a vedere i risultati epidemiologici dati dalle vaccinazioni. Ci aspetteremmo infatti di vedere che nei Paesi che hanno vaccinato di più, soprattutto quelli che sfiorano il 90% di vaccinati, ci sia un calo dei casi, dei ricoveri e dei decessi. Ebbene, purtroppo così non è. Gli Emirati Arabi Uniti, il Paese con più vaccinati al mondo (sfiora il 90% come abbiamo visto nei dati sopra), continuano ad avere contagi significativi. A fronte di una popolazione di 10 milioni di abitanti, pari a quella della Lombardia, la media dei nuovi casi positivi giornalieri è scesa sotto i 1.000 soltanto nell’ultima settimana, superiore al doppio di quella della stessa Lombardia che ha un numero di vaccinati sensibilmente più basso a parità di abitanti. Anche i decessi e i morti non sono sensibilmente ridotti dopo una campagna vaccinale così massiccia:

emirati arabi unitiIl secondo Paese per vaccinazioni è il Portogallo, che sfiora l’87% di vaccinati sull’intera popolazione nazionale che anche in questo caso è di 10 milioni di abitanti, come gli Emirati Arabi Uniti e come la Lombardia. Ebbene, in Portogallo è in atto una nuova ondata di contagi iniziata proprio quando si è raggiunto un alto numero di vaccinati. Abbiamo oltre 1.500 nuovi casi al giorno nell’ultima settimana, e una media di 10 morti al giorno, molto più alto della Lombardia dove il numero dei vaccinati è sensibilmente inferiore a parità di popolazione:

Al terzo posto troviamo l’Islanda, che ha raggiunto l’82% di vaccinati in realtà già da qualche mese. Nell’isola vivono 357 mila abitanti, poco più di quelli del Molise, e la popolazione che ha sempre vissuto a stretto contatto con la natura si era vaccinata in massa già in primavera, confidando ciecamente nella scienza. Ebbene, proprio dopo aver completato le vaccinazioni a metà-fine Luglio è iniziata sull’isola la più grande ondata di contagi, ricoveri e morti dall’inizio della pandemia. Il capo epidemiologo del governo ha dichiarato senza mezzi termini che “i vaccini non funzionano come pensavamo, pandemia può durare 15 anni“.

Al quarto posto tra i Paesi più vaccinati del mondo troviamo Malta. E’ un’isola come l’Islanda, ha 500 mila abitanti che sono quasi quelli della Basilicata, ha vaccinato l’81% di tutta la propria popolazione proprio come l’Islanda. Eppure anche qui a metà Luglio, dopo le vaccinazioni di massa, è iniziata una nuova grande ondata di contagi che hanno provocato anche 32 morti nell’ultimo mese e mezzo, tutti vaccinati con ciclo completo.

La Spagna è il quinto Paese al mondo per vaccinati, sfiora l’80% dell’intera popolazione nazionale e a differenza degli altri Paesi che la precedono in classifica, è il più grande con 47 milioni di abitanti, poco meno di quelli dell’Italia. Anche in Spagna, però, dopo le vaccinazioni di massa è iniziata l’ondata di contagi più grande dall’inizio della pandemia, e il tasso di mortalità è tornato a crescere superando i 120-150 decessi giornalieri.

Infine, sesto Paese al mondo per vaccinazioni, Singapore ha vaccinato il 79% dei 5 milioni e 700 mila abitanti (lo stesso numero di quelli della Regione Lazio). Anche a Singapore è in corso una nuova grande ondata di contagi che proprio ieri ha avuto il suo picco con 837 nuovi casi giornalieri, uno dei dati più alti dall’inizio della pandemia. Nell’ultimo mese a Singapore sono morte 22 persone, tutte vaccinate con doppia dose, mentre nei 18 mesi precedenti di pandemia ne erano morte 36:

I dati non hanno bisogno di ulteriori commenti. Purtroppo i vaccini non si stanno dimostrando efficaci come tutti potevamo sperare, e la scelta politica di insistere su questa strada si è già rivelata fallimentare sotto l’aspetto scientifico. Perchè, quindi, perseverare negli errori quando la situazione è già palesemente evidenziata dalla situazione internazionale?

covid vaccinazioni mondo 15 settembre 2021