Covid, Fauci: “i vaccini dovrebbero essere obbligatori, la terza dose è una buona idea”

Per Fauci i vaccini "dovrebbero essere obbligatori, non necessariamente per disposizione del governo centrale, ma di sicuro a livello locale"

MeteoWeb

Una terza dose di vaccino contro il Coronavirusè una buona idea“: è quanto ha dichiarato il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, Anthony Fauci, in un’intervista a La Stampa. “Abbiamo visto negli Usa, e in Israele, dove i programmi sono più avanzati, che dopo alcuni mesi l’efficacia dei vaccini diminuisce, sia nel caso di sintomi leggeri sia nel caso di quelli più gravi che necessitano di un ricovero. E questo soprattutto nel caso della variante Delta. Basandoci sui dati, prevediamo, entro settembre, di iniziare a distribuire negli Usa la terza dose di Pfizer, Moderna o Johnson&Johnson“, ha spiegato Fauci.
Secondo l’esperto, l’Italia si trova “nella stessa condizione degli Usa“. “È necessario vaccinare il maggior numero possibile di individui. Dobbiamo essere sicuri che in nazioni dove l’accessibilità ai vaccini è ampia, come in Italia, tutto proceda rapidamente. Se sarete veloci, in autunno si potrà tenere tutto sotto controllo“.

Per Fauci i vaccini “dovrebbero essere obbligatori, non necessariamente per disposizione del governo centrale, ma di sicuro a livello locale“. “Scuole e università e i luoghi del business dovrebbero richiedere che chi lavora in quegli ambienti sia vaccinato. È l’unico modo per controllare il virus. È ovvio che non tutti vogliono vaccinarsi, ma dobbiamo renderli consapevoli che solo così possono lavorare e operare“.