Ciclone Mediterraneo, strade come fiumi in piena a Catania: un morto a Gravina, travolto dalla furia dell’acqua [FOTO e VIDEO]

Un uomo è morto a Gravina di Catania, annegato nel fiume in piena creato dal nubifragio che da ore si abbatte sul capoluogo etneo

  • Foto Domenico Trovato / Ansa
    Foto Domenico Trovato / Ansa
  • Foto Christian Giuffrida
    Foto Christian Giuffrida
/
MeteoWeb

Strade come fiumi in piena oggi a Catania, come la centralissima Via Etnea e piazza Duomo. Allagato lo storico mercato della ‘Pescheria’ e invasa anche la fontana da dove emerge per un tratto il fiume sotterraneo Amenano.
Ad aggravare la situazione creata dal Ciclone Mediterraneo, anche l’acqua piovana che si riversa in città dai paesi eteni e arriva copiosa su Catania, e un blackout elettrico che interessa il centro storico e che ha interessato anche il Municipio.

A Catania sono caduti oltre 200mm di pioggia tra ieri e oggi: un quantitativo pluviometrico eccezionale.

A causa del nubifragio, un uomo è morto a Gravina di Catania, annegato: la vittima è un 53enne (e non una giovane donna, come si era appreso in un primo momento). L’automobilista è sceso dalla vettura allagata ed è stato trascinato dalla furia dell’acqua. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani di Gravina che non hanno ancora reso note le generalità della vittima non residente nel paese dell’hinterland di Catania.
Si tratta della seconda vittima del Ciclone Mediterraneo che sta assediando l’estremo Sud: il cadavere di un uomo, un agricoltore di 67 anni, è stato recuperato ieri dai soccorritori nel Catanese, mentre proseguono le ricerche della moglie, dispersa da due giorni, nell’area di Scordia.

A causa delle intense precipitazioni, la Tangenziale Ovest di Catania è provvisoriamente chiusa al traffico, in direzione Messina, al km 3,200: lo rende noto Anas precisando che la sede autostradale è allagata all’altezza di Gravina di Catania. In direzione Siracusa il traffico è fortemente rallentato. Il personale di Anas e le squadre di manutenzione sono al lavoro per ripristinare la circolazione nel più breve tempo possibile.

Nuovo straripamento del fiume Simeto a Catania a causa delle forti piogge. L’Anas è stata costretta a chiudere la circolazione della strada statale 192 ‘Della Valle del Dittaino’, in prossimità del chilometro 81, nel capoluogo etneo, dal momento che le acque hanno invaso la sede stradale.

Le forti piogge hanno allagato anche le aule d’udienza a Catania. Alle 15 di oggi, nel plesso di via Crispi, a causa di infiltrazioni di acqua, l’aula 2 era allagata e così in via precauzionale e per motivi di sicurezza, è stata sospesa l’erogazione dell’energia elettrica in tutto il piano terra del plesso e, conseguentemente sono state sospese tutte le udienze e rinviate. Le avverse condizioni meteo hanno già prodotto numerosi rinvii anche per la giornata di domani.

Sono oltre 170 le richieste di intervento giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Catania in queste ore. Si tratta di richieste di soccorso per persone in difficoltà nelle auto e nelle proprie abitazioni, danni provocati dalla furia dell’acqua e allagamenti. A Catania le richieste di intervento sono 134, di cui 65 provenienti dal centro storico e le restanti dalle periferie. Nel capoluogo etneo stanno confluendo squadre in supporto da tutti i Comandi provinciali dei vigili del fuoco della Sicilia. A Misterbianco, nella zona di Monte Po’, i vigili del fuoco hanno tratto in salvo diverse persone rimaste bloccate nelle auto nei pressi della tangenziale.

Il nubifragio che si è abbattuto su Catania ha creato qualche problema anche all’aeroporto Fontanarossa. Alcuni voli hanno subito solo ritardi nelle partenze. “Causa persistenti e avverse condizioni atmosferiche – comunica l’ufficio stampa dell’aeroporto – la chiusura del Terminal C prevista per giorno primo novembre, è anticipata a oggi con effetto immediato; pertanto tutte le operazioni di volo verranno eseguite al Terminal A”.

Circolazione ferroviaria ancora sospesa sulla linea Catania-Caltagirone. Le forti piogge di questi giorni hanno provocato ingenti danni, in più punti, all’infrastruttura ferroviaria e agli impianti di segnalazione e circolazione. “Il perdurare delle cattive condizioni meteo non consente l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) per i lavori di ripristino e rende difficoltoso anche il servizio sostitutivo con bus“, fanno sapere da Rfi. Binari allagati, invece, nella stazione di Bicocca, con interruzione del tratto di linea Lentini Diramazione-Bicocca-Catania Acquicella.

Per monitorare la situazione meteo, ecco le migliori pagine del nowcasting:

Il Ciclone Mediterraneo investe Catania, via Etnea sott’acqua [VIDEO]

Alluvione a Catania, allagamenti nel capoluogo etneo [VIDEO]

Ciclone Mediterraneo, la furia dell’acqua nelle strade di Catania [VIDEO]

Violenta ondata di maltempo investe Catania [VIDEO]

Nubifragio a Catania, allagamenti nel Tribunale [VIDEO]

Ciclone Mediterraneo, la furia dell’acqua nelle strade di Catania [VIDEO]

Ondata di maltempo colpisce Catania, le immagini [VIDEO]

Nubifragio investe Catania, situazione drammatica [VIDEO]

Ciclone Mediterraneo, Catania sott’acqua: Piazza Alcalà allagata [VIDEO]

Strade come fiumi in piena a Catania [VIDEO]

Maltempo, immagini drammatiche da Catania [VIDEO]

Immagini drammatiche da Catania, il recupero di una persona tra la furia dell’acqua [VIDEO]

Ciclone Mediterraneo, Catania travolta dal maltempo [VIDEO]

Ciclone Mediterraneo, alluvione a Catania: Piazza Alcalà sott’acqua [VIDEO]

Nubifragio a Catania, un fiume in piena in via Vittorio Emanuele [VIDEO]

Nubifragio a Catania, strade allagate [VIDEO]

Ciclone Mediterraneo, strade come fiumi a Catania [VIDEO]

Maltempo: la pioggia trasforma Catania in un lago [VIDEO]

Maltempo in Sicilia, Maniace devastato dall’alluvione: fango e detriti nelle strade e nelle case, paese senz’acqua e con elettricità a singhiozzo – FOTO