Eruzione alle Canarie, la lava raggiunge la zona industriale: gas nell’aria, 2.500 persone chiuse in casa – FOTO

La lava del vulcano Cumbre Vieja ha raggiunto una zona industriale: circa 2.500 abitanti hanno ricevuto l'ordine di chiudersi in casa a scopo precauzionale per la presenza nell'aria di gas che potrebbero risultare pericolosi

  • Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
  • Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
  • Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
  • Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
  • Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
  • Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
    Foto di Elvira Urquijo A. / Ansa
/
MeteoWeb

L’eruzione del vulcano Cumbre Vieja non si placa sull’isola di La Palma, alle Canarie, e il crollo di parte del cono vulcanico ha determinato nuove colate di lava che stanno creando ulteriori problemi sull’isola. In particolare, la lava espulsa dal vulcano ha raggiunto una zona industriale ed e’ scoppiato un incendio in una fabbrica di cemento che sta provocando emissioni potenzialmente nocive (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

Circa 2.500 abitanti nei comuni di El Paso e di Los Llanos de Aridane hanno ricevuto dalle autorita’ l’ordine di chiudersi in casa a scopo precauzionale per la presenza nell’aria di gas che potrebbero risultare pericolosi. Per il momento, la raccomandazione per le persone chiuse in casa e’ di non aprire porte e finestre. Sono in corso accertamenti per valutare l’impatto sulla qualita’ dell’aria, in seguito ai quali verra’ deciso se mantenere o meno la popolazione confinata.