Siccità negli USA sudoccidentali: Rockport Reservoir al 26% della sua capacità, dall’acqua emerge una città fantasma nello Utah – FOTO

A causa della siccità nello Utah, dal Rockfor Reservoir sono emerse strutture e strade in rovina di una città fantasma rimasta sott'acqua per decenni, segno di pionieri che hanno lottato per sopravvivere nelle vaste praterie degli USA

  • Foto di Devon Dewey
    Foto di Devon Dewey
  • Foto di Devon Dewey
    Foto di Devon Dewey
  • Foto di Devon Dewey
    Foto di Devon Dewey
  • Foto di Devon Dewey
    Foto di Devon Dewey
  • Foto di Devon Dewey
    Foto di Devon Dewey
  • Foto di Devon Dewey
    Foto di Devon Dewey
/
MeteoWeb

Gli USA sudoccidentali sono alle prese con una siccità senza precedenti e questo sta avendo tanti effetti sulle comunità. Se in California, il Lago Oroville ha raggiunto il 22% della sua capacità, un livello basso storico, una città dimentica è emersa da sotto l’acqua nello Utah. L’acqua al Rockport Reservoir, circa 72km ad est di Salt Lake City, è a circa un quarto della sua capacità, tanto che sono emerse le fondamenta di un’antica città che un tempo esisteva lì.

Le immagini postate su Twitter da Devon Dewey, pilota di droni, mostrano vecchie strade e strutture in roccia crollate che un tempo rappresentavano la speranza per i pionieri che cercavano di sopravvivere nel paesaggio isolato.

Il Dipartimento delle Risorse Naturali dello Utah (DNR) afferma che i livelli dell’acqua in molti parchi statali dello Utah stanno sperimentando minimi estremi, con Rockport attualmente al 26% della sua capacità. “Rockport Reservoir è così basso ora che molte delle fondamenta della vecchia città sono ora visibili. La città è stata allagata negli anni del 1950 per creare questa riserva”, afferma Dewey (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

La riserva, dunque, è stata creata allagando una piccola città chiamata Rockport. La storia della città è un affascinante sguardo alla vita e alla cultura al confine americano a metà del XIX secolo. I primi coloni europei arrivarono nell’area nel 1860 e chiamarono il loro insediamento Crandall, prima di rinominarlo Enoch City l’anno successivo. Secondo il DNR, le gelide temperature invernali e la tanta neve rendevano la vita difficoltosa, ma i circa 200 pionieri che vivevano lì erano determinati a restare.

Quando lo scoppio della Guerra di Falco Nero nel 1866 causò la diffusa paura di attacchi da parte degli Ute, una delle tribù più povere d’America, la colonia fu completamente evacuata nella vicina Wanship. Quando i coloni mormoni arrivarono nell’area, entrarono in conflitto con gli Ute, che stavano già lottando per sopravvivere nel territorio aspro. Con le tensioni che crescevano tra colonizzatori e indigeni americani, i residenti costruirono un muro di roccia alto 2,4 metri e spesso 60cm intorno all’intero insediamento come difesa e cambiarono il nome della città in Rock Fort. Dopo la guerra, il muro fu abbattuto e la città rinominata Rockport.

Per molti anni, la popolazione di Rockport è rimasta sopra i 100, con il maggior numero di persone (147) registrate nel 1900. Decine di famiglie vivevano ancora lì negli anni del 1950 e hanno protestato quando il governo ha deciso di costruire la Diga Wanship, acquistando l’intera valle. Il lago creato dalla diga, Rockport Reservoir, ha allagato l’intera città, ad eccezione del suo piccolo cimitero che si trova su un costone sopra il lago. Entro il 1957, tutto è stato sommerso dalla diga alta 47 metri e ampia 612 metri. Il Bureau of Reclamation è ancora proprietario della riserva ma ha incaricato gli Utah State Parks della sua gestione, portando alla creazione del Rockport State Park nel 1966.

Le rovine che ora emergono sono ricordi sparsi e fatiscenti di uomini, donne e bambini laboriosi, che hanno lottato nelle vaste praterie degli USA alla ricerca di un nuovo modo di vivere nell’Ovest del Paese. Persone che hanno fatto la guerra per far crescere le loro famiglie nelle zone selvagge del nuovo stato dello Utah circa 150 anni fa. Secondo gli storici dello stato, prima di allagare la città, il governo ha rimosso alcuni degli edifici per conservali per la storia. Tra di loro, la Rockport School House è stata spostata al Pioneer Village nel vicino Lagoon Amusement Park.