Covid, in Italia il 60% dei decessi è avvenuto tra gli over 80: dati quasi invariati tra i periodi prima e dopo i vaccini

Nel periodo aprile-settembre 2021, il 4,3% dei decessi totali negli over 80 era legato al Covid: nello stesso periodo del 2020, quando ancora i vaccini non c'erano, la percentuale era del 5,7%

MeteoWeb

Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, dall’inizio della pandemia, in Italia il 60% dei decessi Covid è avvenuto negli anziani over 80. In totale, nel periodo che va dal 14 aprile 2020 al 29 settembre 2021, sono decedute per tutte le cause 661.621 persone over 80. Di questi, 66.994 (il 10%) sono stati registrati come decesso Covid-19, come emerge dai grafici elaborati da Francesco Santoro (canale Telegram Terra Mia), sulla base dei dati del Ministero della Salute.

Santoro evidenzia che nel periodo aprile-settembre 2021 (periodo in cui erano già disponibili i vaccini anti-Covid), in Italia sono decedute per tutte le cause 189.505 persone over 80 (di cui il 4,3% erano decessi Covid), rispetto ai 187.544 over 80 dello stesso periodo del 2020, quando ancora i vaccini non c’erano e la percentuale dei decessi Covid tra gli over 80 era del 5,7%. Si tratta di dati molto simili, dai quali non emerge una sostanziale differenza nei decessi Covid tra gli over 80 anche dopo l’utilizzo dei vaccini.