Super Green Pass, Draghi: “Fate la terza dose 5 mesi dopo la seconda”, ma il lasciapassare da vaccino dura 9 mesi

Il premier Mario Draghi ha annunciato in conferenza stampa di aver fatto la terza dose di vaccino, ma chiede di non criminalizzare chi non si vaccina

MeteoWeb

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, dopo il Consiglio dei Ministri nel corso del quale è stato ufficializzato il decreto del Super Green Pass, ha tenuto una conferenza stampa insieme ai Ministri della Salute Roberto Speranza e per gli Affari regionali Mariastella Gelmini, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio.

Il premier ha voluto fare il punto sulla logica che ha portato ai provvedimenti presi. “La situazione italiana è oggi sotto controllo – ha dichiarato Draghi –, forse una delle situazioni migliori in Europa grazie alla campagna vaccinale che è stata un successo notevole. Io ringrazio gli italiani per la partecipazione alla campagna e sono incoraggianti anche i numeri di coloro che hanno già fatto la terza dose”. Ma a fronte di una situazione stabile, quali sono gli eventuali rischi? “Non siamo ancora nella pienezza dell’inverno – precisa il premier – e grazie ad un’evidenza scientifica ormai assodata sappiamo che la copertura vaccinale del ciclo inizia ad affievolirsi in questo periodo, per questo si è resa necessaria l’anticipazione della terza dose a 5 mesi dalla seconda”. Quest’ultimo dato, in verità, non collima per logica con la durata del Green Pass da vaccino che è di 9 mesi.

Si tratta di provvedimenti, precisa Mario Draghi, che “vogliono prevenire per preservare e per conservare quello che gli italiani hanno conquistato in questi quasi due anni. Vogliamo preservare la normalità che abbiamo conquistato”.

E il premier risponde anche ad una domanda dei giornalisti sulla necessità di riconciliare le posizioni di chi si vaccina e chi no: “E’ importante non sottovalutare le diversità di comportamenti, di vedute, nè sottovalutare ne criminalizzare ma cercare di continuare sulla strada, cercando di convincere, non credo ci siano alternative“. “Io ho già fatto la terza dose“, chiosa il premier in risposta ai giornalisti.

Il primo passaggio è l’approvazione di Ema del vaccino Pfizer per i bambini nella dose ridotta. Già nella giornata di domani o entro questa settimana. Poi Aifa si pronuncerà con un parere allineato a Ema e poi aspettiamo la consegna di Pfizer delle dosi pediatriche, e ciò nella terza decade di dicembre. Nel frattempo faremo una campagna di comunicazione e credo che l’indicazione che daremo sarà di ascoltare i pediatri e i medici”, ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso conferenza stampa.

Ecco il link con il testo del decreto approvato oggi: DL Super Green Pass.