Yanjin: la metropoli più stretta del mondo con i grattacieli sul fiume

In Cina la città di Yanjin è formata da grattacieli costruiti sulle scoscese rive del fiume Nanxi e sebbene sembri uscita da un film esiste davvero ed è considerata la più stretta metropoli del mondo

/
MeteoWeb

Guardano le immagini della città di Yanjiin si ha sempre l’impressione che non esista nella realtà e che si tratti di un trucco cinematografico per creare una metropoli di un mondo immaginario.
Ma questa metropoli che è considerata la più stretta del mondo esiste davvero e si trova nella provincia cinese dello Yunnan, è costituita da edifici simili a palafitte costruiti sulle rocce a picco sul fiume Nanxi e rappresenta uno degli scenari maggiormente scenografici dell’intera Cina.

La metropoli più stretta del mondo

yanjin cinaQuella di Yanjin è di sovente considerata la metropoli più stretta del mondo perché si tratta di una città interamente costruita sulle sponde del fiume Nanxi che si incastona perfettamente tra le montagne aspre della provincia cinese dello Yunnan.
Osservandola dall’alto si può trovare difficile che esista nella realtà, ma questa strana città esiste davvero con la sua strana forma che ricorda un hot-dog con il fiume che la attraversa al centro e imponenti edifici costruiti su entrambe le sponde.

L’insediamento ha una larghezza di soli 30 metri nel punto più stretto e di circa 300 metri nel punto più largo, la città è attraversata da un’importante arteria stradale che si estende per molti chilometri, ma la caratteristica che salta all’occhio e che appare davvero singolare è che sono pochissimi i ponti che connettono le due rive.

Un’altra caratteristica che distingue Yanjin è il tipo di costruzioni: si tratta, infatti, di case costruite su pilastri sottili che le rendono simili a palafitte e che servono a proteggerle quando il livello del fiume si innalza e persino nell’eventualità di inondazioni.

La contea di Yanjin si trova nella provincia dello Yunnan, in Cina, e confina a nord e a est con la provincia di Sichuan. Osservandola molti si chiedono perché i suoi abitanti desiderino vivere in una città così difficile, considerando anche che il territorio cinese ha ambienti molto più adatti ad ospitare insediamenti e abitazioni.
La città è inoltre circondata da tutti i lati da montagne e risulta inaccessibile alla maggior parte delle persone, rendendole anche difficile prosperare economicamente.

La risposta è probabilmente da cercarsi nella storia della contea che viene abitata con continuità da oltre un secolo quando fu costituita nella contea di Yanjin nel 1917, in precedenza, invece, la città possedeva pozzi di sale, ed era la casa del popolo Bo nei tempi antichi, eredità che ancora oggi sopravvive nelle forti usanze etniche che si sono perpetrate sino ai nostri giorni.