Astronomia: naso all’insù per l’allineamento di 3 pianeti, stasera l’incontro tra la Luna e Giove

Stasera la falce di Luna prosegue il suo percorso da occidente a oriente e raggiunge il gigante gassoso Giove

MeteoWeb

Da martedì, una serie di congiunzioni consecutive sono protagoniste del cielo di Dicembre: all’allineamento VenereSaturnoGiove si aggiunge anche la Luna, avvicinandosi a ciascun pianeta.
Stasera la falce di Luna prosegue il suo percorso da occidente a oriente e raggiunge il gigante gassoso Giove, nella costellazione del Capricorno.

In generale, quali pianeti si possono ammirare nel cielo di Dicembre? Mercurio ricompare poco dopo il tramonto, sull’orizzonte occidentale. Venere si può scorgere sull’orizzonte occidentale, con difficoltà crescente in quanto anticipa sempre più il proprio tramonto. Marte si può ammirare al mattino presto, basso sull’orizzonte sudorientale, poco prima del sorgere del Sole. Giove si può osservare nelle prime ore della notte, sempre più basso sull’orizzonte occidentale, con orario del tramonto che anticipa sempre più. Saturno si può ammirare solo per un breve periodo di tempo dopo il tramonto del Sole, basso sull’orizzonte occidentale. Urano si può osservare (per mezzo di telescopio) per gran parte della notte: inizialmente culmina a Sud, poi ridiscende sull’orizzonte occidentale dove tramonta nella seconda parte della notte. Nettuno si può ammirare (con telescopio) nella prima parte della notte, prima a Sud e poi rivolgendo lo sguardo sull’orizzonte sudoccidentale.

A Dicembre lo sciame meteorico più atteso è senza dubbio quello delle Geminidi, comparabile alle Perseidi di agosto.
Il periodo di migliore visibilità va dal 10 al 15 e il picco quest’anno sarà nelle notti 12/13 e 13/14: si possono osservare mentre si irradiano da un’area poco a nordovest di Castore, quest’anno in condizioni favorevoli nella seconda parte della notte, quando non ci sarà alcun disturbo della Luna.

Nel mese di Dicembre tornano protagoniste le grandi costellazioni invernali: a sudovest si avviano al tramonto Capricorno, Acquario e Pesci, sostituite a sudest da Orione, Gemelli e Toro.
A occidente possiamo ancora osservare il grande quadrilatero di Pegaso, Andromeda, Perseo, l’Ariete. A oriente ammiriamo Cancro e Leone.
A Nord, vicino all’Orsa Minore, possiamo osservare Cassiopea, Cefeo e l’Orsa Maggiore.