Covid, epidemiologo britannico: “Omicron sembra produrre una malattia abbastanza lieve, la maggior parte dei casi ora ha come un forte raffreddore”

L'epidemiologo Tim Spector: "in linea di massima, quello che stiamo vedendo ora è che la maggior parte delle persone che risultano positive hanno effettivamente sintomi simili al raffreddore, quasi tutti sono migliorati dopo circa cinque giorni"

MeteoWeb

La maggior parte delle persone risultate positive al Covid ha una “condizione più lieve che sembra proprio un forte raffreddore“, ha affermato un importante esperto britannico. Il Prof. Tim Spector, capo scienziato dell’app ZOE, un importante studio che tiene traccia dei sintomi Covid, ha affermato che la maggior parte delle persone infette non ha più la “triade classica” di tosse persistente, febbre e perdita dell’olfatto e del gusto.

Spector ha aggiunto che il suo team deve ancora raccogliere “dati accurati” sui sintomi di Omicron, ma che i risultati iniziali suggeriscono che non sono molto diversi da Delta, che già mostrava sintomi più lievi e più simili al raffreddore rispetto alle varianti precedenti.

A quali sintomi del Covid bisogna prestare attenzione?

Secondo un recente studio del team ZOE, le persone dovrebbero ora prestare attenzione a:

  • starnuti
  • mal di testa
  • rinorrea (naso che cola)
  • mal di gola
  • tosse
  • perdita dell’olfatto
  • febbre

Spector ha dichiarato a Sky News: “in linea di massima, quello che stiamo vedendo ora è che la maggior parte delle persone che risultano positive hanno effettivamente sintomi simili al raffreddore e non hanno la classica triade di sintomi Covid, con febbre, perdita dell’olfatto e del gusto e tosse persistente. Quindi è emerso lentamente in una condizione più sintomatica più lieve che a molte persone sembra proprio un forte raffreddore”. L‘esperto ha detto che le persone non dovrebbero aspettare “la perdita del gusto, la febbre e la tosse” prima di chiedersi se potrebbero avere il virus.

Spector ha affermato che il suo team aveva esaminato solo circa 1.000 casi di Omicron finora, ma che questa sembrava produrre una malattiaabbastanza lieve” e ha aggiunto che “quasi tutti sono migliorati dopo circa cinque giorni“. Tuttavia, l’esperto ha avvertito che “molte delle persone che si stanno infettando a Londra in questo momento sono più giovani e non abbiamo molte persone malate che potrebbero essere quelle che finiscono in ospedale”.