Previsioni Meteo: altre due perturbazioni in arrivo subito dopo Natale

Previsioni Meteo: peggioramenti più intensi per domenica 26 e martedì 28 dicembre. I dettagli con le aree più colpite

MeteoWeb

Dopo la prima perturbazione di Natale, nella nuova fase instabile a matrice atlantica, sono confermate anche dai modelli serali almeno altre due perturbazioni attese nei giorni successivi. Un secondo impulso instabile a incidenza più estesa rispetto all’impulso natalizio, raggiungerà il Mediterraneo centrale e l’Italia appena a ruota, ossia nella giornata di domenica 26, festività di Santo Stefano. Interesserà con molte nubi e piogge, anche localmente di moderata o forte intensità in mattinata, soprattutto la Toscana e la Sardegna, diverse aree dell’Umbria, il Lazio settentrionale, il Nord delle Marche e diffusamente l’Emilia-Romagna. Su queste regioni si avranno le piogge più intense e anche più insistenti, fenomeni, invece, più irregolari sul resto del Lazio, localmente sulla Campania, sul resto delle Marche, su Ovest Abruzzo. Addensamenti e locali piogge anche sulla Lombardia sud-orientale, sul Centro Sud Veneto, sul Centro Sud Friuli-Venezia Giulia e qualche pioggia più debole e occasionale anche sulla Puglia meridionale. Tempo migliore in mattinata sul resto del Nord e sul resto del medio-basso Adriatico e del Sud.

Nel corso del pomeriggio di domenica e poi la sera, la perturbazione si accanirà dapprima su tutto il Centro e sulla Campania con rovesci e temporali diffusi, poi via via più intensi verso il basso Lazio, la Campania, il Molise, localmente verso la Puglia, la Basilicata e il Nord della Calabria. Dalle ore pomeridiane migliorerà un po’ su tutto il Nord e ancora mediamente buono sull’estremo Sud, soprattutto sulle aree ioniche e sulla Sicilia, salvo qui qualche debole piovasco in serata. Tempo in miglioramento dal pomeriggio anche sulla Sardegna. I fenomeni più intensi nelle ore pomeridiane sono attesi tra il Lazio e la Campania, localmente anche sull’Umbria e sulle Marche, anche con qualche rischio allagamenti lampo per fenomeni intensi in unità di tempo ridotta tra il Lazio e la Campania. Le previsioni meteo computano una pausa dell’instabilità nel corso della notte e della mattinata di lunedì 27, benché un qualche addensamento e deboli piovaschi sparsi sulle regioni tirreniche, soprattutto meridionali, ma già dal pomeriggio-sera di lunedì 27 le nubi torneranno a farsi più intense su gran parte del paese con piogge più diffuse al Centro, sulle regioni tirreniche e anche sulle aree centro-orientali del Nord, soprattutto su Emilia-Romagna e Pianura Padana centro-orientale. Nella notte su martedì 28, piogge e temporali diffusi al Sud, soprattutto su Campania, Lucania, Ovest Puglia, Calabria tirrenica, più irregolari sul resto del Sud e qualche rovescio residuo su Sud Lazio, Molise e sul Sud Abruzzo; tempo in miglioramento sul resto del Centro e al Nord. Per martedì 28 ancora piogge sull’estremo Sud, soprattutto tra la Calabria tirrenica e il Nord della Sicilia, piogge sparse più deboli tra la Lucania, la Puglia, occasionalmente sulla Campania meridionale e orientale e piogge più irregolari anche sui settori ionici in genere. Tempo già buono su gran parte del Centro Nord, eccetto il settore alpino, specie occidentale raggiunto da altre nubi e precipitazioni. Le temperature, secondo le previsioni meteo, si manterranno, tra domenica e martedì, inizialmente stabili su valori superiori alla media, poi in progressivo lieve calo tra lunedì e martedì su valori più vicini alla media tipica del periodo, ma comunque in un contesto non freddo.