Spazio, problemi tecnici al razzo SLS: slitta Artemis-1, la missione apripista per il ritorno dell’uomo sulla Luna

Rimandato alla primavera 2022 il lancio della missione Artemis-1 della NASA, il primo volo senza equipaggio che farà da apripista al ritorno dell'uomo sulla Luna

MeteoWeb

Un problema tecnico al nuovo lanciatore Space Launch System (SLS) ritardera’ la missione della NASA che farà da apripista al ritorno dell’uomo sulla Luna. Inizialmente previsto per il 13 febbraio 2022, il lancio di Artemis-1, il primo volo senza equipaggio verso il satellite del programma Artemis della NASA, slittera’ a marzo o aprile del 2022, secondo quanto reso noto dalla stessa agenzia spaziale americana.

Dopo una serie di test e verifiche, gli ingegneri hanno scoperto un’anomalia nelle comunicazioni con l’avionica del razzo e hanno cosi’ deciso di sostituire il sistema di controllo di volo (‘flight controller’) di uno dei quattro motori RS-25, in pratica il suo ‘cervello’. Questo permettera’ al razzo “di recuperare la piena funzionalita’ mentre si continuera’ a indagare la causa ultima del problema. La NASA – si legge nella nota – sta sviluppando un piano e un programma aggiornato per sostituire il controller del motore mentre continuano le verifiche” sul razzo integrato alla capsula Orion “e il riesame delle opportunita’ di lancio di marzo e aprile”.

L’intero sistema Artemis-1, che include sia il razzo SLS che la capsula Orion, si trova al Kennedy Space Center in Florida e sta ultimando i test finali pre-lancio. Tra le prove che SLS dovra’ affrontare in vista del suo primo volo ci sono la simulazione del conto alla rovescia, il riempimento dei serbatoi con il carburante e l’installazione dei sistemi che interromperanno il volo in caso di problemi.