Arriva il picco delle stelle cadenti di Gennaio: quando e dove ammirare le Quadrantidi

Il radiante delle Quadrantidi è facile da trovare perché si trova vicino al Grande Carro, una delle costellazione più conosciute nel cielo

MeteoWeb

Il 2022 inizia con le stelle cadenti di Gennaio, lo sciame meteorico delle Quadrantidi, dette anche Bootidi in quanto sembrano irradiarsi a poca distanza dalla costellazione del Boote: il loro nome deriva da quello del Quadrante Murale, una costellazione obsoleta, cancellata dalle carte celesti, che si trovava tra le costellazioni di Ercole, Drago, Orsa Maggiore e Boote.
Il radiante delle Quadrantidi è facile da trovare perché si trova vicino al Grande Carro, una delle costellazione più conosciute nel cielo. Tuttavia, le meteore saranno visibili in tutte le aree del firmamento.
Quest’anno il maggior numero di Quadrantidi è atteso nelle ore che precedono la mezzanotte del 3 Gennaio: potremo però osservare questo sciame per tutta la notte tra 3 e 4, anche grazie alla completa assenza della Luna.

Credit: Starry Night Software

Quello delle Quadrantidi sembra essere uno sciame meteorico molto giovane: le osservazioni e l’analisi delle orbite indicano una possibile disgregazione catastrofica del corpo progenitore solo diversi secoli fa. L’origine relativamente recente dello sciame ne spiega il picco breve ma intenso: le particelle di polvere non hanno ancora avuto il tempo di diffondersi in un flusso più ampio e meno denso e sono ancora concentrate in uno sciame forte e ristretto.

Astronomia: dal Perielio alle Quadrantidi, quali eventi ci riserva Gennaio 2022

Quattro eclissi, allineamenti planetari e piogge di stelle cadenti: gli eventi di astronomia più importanti del 2022