Il Ministero della Difesa russo pubblica un’analisi delle attività biologiche militari degli Stati Uniti in Ucraina

Il Ministero della Difesa russo ha presentato un'analisi sulla conduzione di attività biologiche militari statunitensi sul territorio dell'Ucraina

MeteoWeb

Il Ministero della Difesa russo ha presentato un’analisi sulla conduzione di attività biologiche militari statunitensi sul territorio dell’Ucraina, riporta l’agenzia di stampa russa TASS. In particolare viene presentata l’infrastruttura dei laboratori finanziati. Tra questi ci sono istituti di ricerca e laboratori sanitari ed epidemiologici, tra cui l’Istituto di ricerca di epidemiologia e malattie infettive di Kiev L. V. Gromashevsky, l’Istituto di Medicina Veterinaria a Kiev, il Centro per la Salute Pubblica del Ministero della Salute dell’Ucraina a Kiev, l’Istituto di Microbiologia e Immunologia I. I. Mechnikov a Kharkov, l’Istituto ucraino per la lotta alla peste, iI Mechnikov a Odessa e l’Istituto di ricerca di epidemiologia e igiene di Lvov. In totale, il finanziamento è stato di circa 200 milioni di dollari.

Tra le attività statunitensi nell’ambito della ricerca biologica militare sul territorio dell’Ucraina, ci sono il monitoraggio della situazione biologica, la selezione e il trasferimento di ceppi e biomateriali, compresi quelli ottenuti dal personale militare, nonché come lavoro di ricerca.

I materiali presentati mostrano anche una mappa del deterioramento della situazione biologica in Europa e nel mondo. In particolare, secondo il Ministero della Difesa della Federazione Russa, in Europa, l’Ucraina ha mostrato i tassi di morbillo più alti nel 2018.

Domenica 6 marzo, un portavoce del Ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, ha detto che le forze armate russe, durante un’operazione speciale in Ucraina, hanno scoperto le prove di un programma biologico militare finanziato dagli Stati Uniti in fase di attuazione. Secondo il generale, il 24 febbraio sono state ricevute informazioni dai dipendenti dei laboratori biologici ucraini sulla distruzione urgente di agenti patogeni particolarmente pericolosi: peste, antrace, tularemia, colera e altre malattie mortali.