Missione ExoMars, Roscosmos: “potremmo invitare Cina e Paesi del Golfo al posto degli europei”

L'agenzia spaziale russa sta pensando alla Cina e ai Paesi del Golfo per sostituire gli europei nella missione ExoMars, dopo la cancellazione della collaborazione da parte dell'ESA

MeteoWeb

L’Agenzia Spaziale Europea ha deciso di sospendere la collaborazione con Roscosmos, l’agenzia spaziale russa, nella missione ExoMars, che avrebbe dovuto partire a settembre 2022 in direzione di Marte. Entrambe le agenzie spaziali, però, sono intenzionate a continuare la missione da sole, anche se questo richiederà più tempo e notevoli sforzi per sostituire le componenti della missione realizzate da europei e russi.

A questo proposito, arrivano le dichiarazioni di Dmitry Rogozin, Direttore di Roscosmos. In sostituzione degli europei, Roscosmos potrebbe invitare investitori dai Paesi del Golfo e dalla Cina nel progetto di missione su Marte, ha affermato Rogozin, citato da Interfax.